Una sinistra di corsa con Lulic

Non solo Tevez, in casa rossonera si pensa anche a rinforzare la fascia sinistra della difesa che potrebbe perdere Taiwo già in questa finestra di mercato. Il poco convincente nigeriano, in caso di partenza, lascerebbe un vuoto che Galliani, vista l’età di Zambrotta e la poca affidabilità di Antonini, preferirebbe colmare con l’acquisto di un nuovo terzino. Già detto della pista Kolarov del City, dalla Bosnia arriva l’indiscrezione di un interessamento per Lulic, ennesima scoperta della Lazio. 

Classe ’86 il bosniaco, cresciuto in Svizzera, è stato acquistato dallo Young Boys lo scorso agosto per 3 milioni di euro. Giocatore moderno che abbina fisico e dinamicità, può essere impiegato anche come esterno alto di centrocampo. Il suo bottino personale parla già di 24 presenze impreziosite da 3 gol, insomma uno che di certo non fatica ad ambientarsi in nuove realtà. 

LEGGI ANCHE:  Milan-Origi, tutto fatto! Svelata la data delle visite mediche

Un investimento sicuro ma forse non alla portata del budget rossonero. In primis l’ostacolo, per l’avvio dell’affare, si chiama Lotito. Difficile, ancor più se si pensa di chiudere a gennaio, che il Presidente biancoceleste decida di privarsi di uno degli imprescindibili della formazione di Edy Reia. Tanti i milioni che servirebbero a fargli cambiare idea, come tanti sono i buoni motivi per investire su un terzino sinistro, ruolo che più di tutti necessità di rinforzi all’altezza. E se il Bayern di buoni motivi sembra averne già trovati 15 milioni