Ambro guarda avanti: "Senza Ibra faremo vedere quello che sappiamo fare"

Ambro guarda avanti: “Senza Ibra faremo vedere quello che sappiamo fare”


Quinto capitano nell’ultimo mezzo secolo di storia rossonera. E da buon condottiero risponde colpo su colpo a tutte le questioni aperte nella turbolenta estate milanista. Massimo Ambrosini è pronto per la nuova stagione e in un’intervista alla Gazzetta dello Sport lancia messaggi precisi a chi semina scetticismo intorno al nuovo Milan.

Pochi mesi fa non avrei mai immaginato che se ne sarebbero andati in tanti – spiega il centrocampista -. Il momento brutto l’ho passato nella settimana in cui ho realizzato che gli altri se ne stavano andando. Ora sono a posto. Sono rimasto sorpreso dalle modalità. D’altra parte, Gattuso e Nesta hanno deciso proprio al fotofinish“. E a proposito delle parole di Ringhio sulla presunta anarchia nello spogliatoio: “Ci siamo rimasti un po’ male. Quello che succede nello spogliatoio, a prescindere dal contenuto, dovrebbe restare una questione privata, una cosa da tenere nel cassetto. Sono buone usanze da rispettare“.

Ma sulla squadra che sta nascendo Ambro non ha dubbi e rispedisce le critiche al mittente: “C’è tanto scetticismo intorno a noi. Io vedo un gruppo tranquillo e coeso, ragazzi responsabilizzati. L’importante è che non si sentano troppo responsabilizzati, sennò la pressione diventa intollerabile“. E ancora: “Bisogna riparare con il colletivo, l’impegno e la coesione. Questa squadra, ora che non ha più Ibra che risolveva tante cose, ha la possibilità di far vedere quello che sa fare. E poi non sappiamo ancora come sarà definitivamente il Milan. Fino al 31 agosto c’è tempo. Vediamo“. Quindi una serie di attenzioni personali, come per Mattia De Sciglio: “E’ un ragazzo a posto, farà strada“. Poi una scommessa su Stephan El Shaarawy: “Spero che faccia almeno 15 gol. Se non li fa, gli taglio la cresta. Se ne fa 7 prima di Natale gli pago le vacanze“. E il ruolo di Ambro? “A me piacerebbe ancora fare la mezzala sinistra, ma non mi ci vedono più. E poi ci sono giovanotti che corrono, quindi…“.

Si parla ovviamente del possibile ritorno di Kakà: “A tutti piacerebbe. Ricky è uno di quelli che è andato via con qualcosa di incompiuto. Sarebbe il benvenuto. Lui davanti alla difesa? Mi pare un esperimento inattuabile. Lui ha vinto la Champions da seconda punta“.

Infine, una curiosità relativa alla maglia numero 23: “Nocerino mi rompe le scatole tutti i giorni, ma non gliela darò mai. Anzi, fra un anno“. Come dire: questa potrebbe essere davvero l’ultima stagione.

Chi Siamo

Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Coordinatore editoriale "SpazioMilan.it": Luca Forte

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da AC Milan

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy