È lo scontento Fabregas l’invidioso di Bojan?

Cesc Fabregas rossonero. Era un sogno di quelli talmente belli da essere impossibili. Alcuni, l’estate scorsa, avevano cavalcato l’idea accostando l’ex Arsenal proprio al Milan. Solo voci, nulla di fondato tant’è che il figliol prodigo catalano torna a Barcellona per una cifra di poco inferiore ai 40 milioni di euro. Ci si chiedeva come un giocatore del suo calibro potesse rischiare di passare i suoi anni migliori relgato in panchina a far da spettatore ai vari Xavi e Iniesta. E ora sembra che la domanda abbia iniziato a farsela anche lo stesso giocatore.

Non ci sono di solito grandi giocatori in panchina. Io penso sempre positivo sia per me che per i compagni, ma la mia faccia triste non la metto in campo. Me la porto a casa per meditare” ha dichiarato, stizzito, il blaugrana. Tornano così alla mente le parole di Bojan nella conferenza stampa di presentazione, il quale, senza voler fare nomi, aveva ammesso che qualcuno dalle parti di Barcellona invidiava il suo trasferimento a Milano. Se due più due fa quattro, contando poi che lo stesso Cesc aveva twittato in tempo reale le sue personali congratulazioni al neo rossonero augurandogli in bocca al lupo per la sua nuova avventura milanista…

Ora dunque, oltre alle ipotesi Dani Alves e Puyol (la più accreditata) alla lista dei possibili sognanti si aggiunge anche Fabregas. Dalla parti di Milanello però preferiscono non guardare le vetrine inaccessibili, salvo poi rimanerci male una volta visto il prezzo.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy