Allegri: “Ottimo primo tempo, poi troppo leziosi. Il rigore? Non c’era”

Allegri Milan-Bologna (SpazioMilan)E’ un Allegri super sorridente, quello che si presenta a Sky, questo grazie a un SuperMario che finalmente si può godere sul campo: “Ha fatto una buona partita, ha delle qualità eccezionali, non lo scopro mica io. Sono stato anche fortunato, perché non doveva giocare dall’inizio. Lui deve migliorare ancora visto che ha solo 22 anni”. Sul rigore pro Milan fischiato a fine gara: “Siamo stati fortunati nella decisione dell’arbitro. Io sono abbastanza sincero nelle valutazioni, prima tocca la palla Stpehan, poi il giocatore dell’Udinese che gli frana addosso. Sicuramente è un rigore che non si può dare, dispiace perché l’Udinese aveva fatto una buona partita e anche noi”.

Sulla partita in generale: “La squadra ha fatto un ottimo primo tempo. Nel secondo tempo siamo stati un po’ leziosi ed abbiamo pagato. Siamo giovani e dobbiamo migliorare perché non possiamo rischiare di pareggiare una partita del genere. Nella seconda frazione di gioco abbiamo abbassato i ritmi e toccavamo troppo spesos la palla con i singoli, eravamo più stanchi. Dopo l’1-1 la squadra ha ripreso a giocare ma questa è una cosa che dobbiamo migliorare”.

Per quanto riguarda il terzo posto e il nuovo attacco a tutta cresta: “Il campionato è ancora lungo, so che è difficile arrivare terzi, soprattutto perché quando parti dai -10 si fa sempre difficile. Nel girone di ritorno è difficile fare tutti questi punti. Credo che per giocare a calcio e cercare di vincere, tutti devono aiutare e dare equilibrio. Si danno disponibilità l’uno con l’altro e questo è molto importante. Per raggiungere obiettivi importanti è necessario questo”.

Sempre Allegri a Milan Channel: “Credo che a prescindere dall’ultimo episodio potevamo vincere già prima. Abbiamo perso troppi palloni in velocità, sull’ 1-1 la squadra ha ripreso a studiare, abbiamo avuto molte occasioni, abbiamo avuto questo rigore e ce lo teniamo stretto. Il rigore fa clamore perché è stato dato a 30 secondi dalla fine. Mario ha qualità straordinarie, deve crescere di condizione ma è un acquisto importantissimo per il Milan. Contro il Cagliari torna Ambro che ha recuperato la condizione. Sono felice di allenare il Milan e sono fortunato perché quest’anno abbiamo iniziato con grande difficoltà, ma la società ha creato una squadra con un futuro roseo per i prossimi anni. I ragazzi si son comportati bene, Balo ha fatto una buona partita ma era tanto che non giocava. Nel Milan può esprimere tutte le sue potenzialità. Io alla Roma? Sono solo voci, ho un contratto con il Milan e sono molto contento qui. Pazzini? Ha avuto un risentimento all’adduttore che gli aveva dato fastidio già in allenamento. Ho incrociato il Presidente che mi ha detto di essere molto contento”.

 

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy