CALCIOMERCATO/ Milan, riflettori su Nabil Jaadi, baby-fenomeno dell’Anderlecht

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Nabil-Jaadi-420x270Questo 2013 ha visto cambiare molto del calcio europeo. A partire da quel Barcellona, da anni è considerato (a ragione) il miglior club, con talenti tanto prestigiosi da lasciare ben poche speranze a pur validi avversari. Quest’anno però, anche la cantera blaugrana ha dovuto sottrarsi al primo piano dei migliori riflettori d’Europa per lasciare meritato spazio ad un vivaio altrettanto competitivo: quello dell’Anderlecht.

Dopo aver vinto il torneo di Viareggio sconfiggendo il Milan con un 3-0 decisamente poco gratificante, la squadra belga si è guadagnata il gradino più alto del podio Aegon Future Cup, il celebre torneo internazionale Under-17 organizzato dall‘Ajax. E come spesso succede, anche da questa competizione è emersa una stella più luminosa delle altre: Nabil Jaadi, classe 1996. Brillante trequartista o determinato esterno offensivo, il giocatore indossa il numero dieci di chi è destinato a farsi notare.

Jaadi è’ stato il più giovane campione della finale di Viareggio, eletto il miglior giocatore dell’ Aegon Future Cup. Ora il baby prodigio risponde perfettamente a tutti i requisiti dei gioiellini che il Milan va cercando per rinforzare la rosa. I rossoneri sono infatti rimasti incantati dal giovane e sembrano decisi a farlo seguire con particolare attenzione dai propri cacciatori di taglie.