Flamini: “Avevo voglia di dimostrare che sono ancora qui e sto bene”

flamini 2 milan-napoli (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

espulsione flamini milan-napoli (spaziomilan)Protagonista assoluto della serata, Mathieu Flamini ha firmato il suo secondo gol stagionale, il secondo consecutivo dopo quello di domenica scorsa a Firenze. Eppure la sua rete non è bastata per vincere contro il Napoli, in una gara finita 1-1 e coi rossoneri in dieci proprio per l’espulsione del francese nella ripresa.

Per me è sempre importante fare gol – ha raccontato il centrocampista ai microfoni di Milan Channel –, avevo voglia di dimostrare che sono ancora qui e sto bene. Ho tirato di prima intenzione e ho trovato il gol, ho tanta voglia di dimostrare che mi trovo bene in questa squadra”.

Quindi si guarda a domenica prossima: “Adesso dobbiamo lavorare duro questa settimana e da domani pensare alla partita con la Juventus“. E sul fallo su Armero costatogli il rosso: “Ho cercato di prendere il pallone, sono arrivato forte e ho preso il giocatore. Ho sentito tante cose su di me che non fanno piacere e avevo vglia di dimostrare di esserci”.

Infine sulla corsa al secondo posto: “Ci sono ancora sei partite, sei finali e faremo i conti alla fine del campionato”.

Ai microfoni di Sky, invece, il francese regal agli spettatori un curioso retroscena: “Per la seconda partita consecutiva Galliani mi ha pronosticato il goal e per la seconda volta consecutiva ce l’ho fatta. Per questo ho guardato verso la tribuna durante la mia esultanza”. Sul fronte mercato, invece, il francese non se la sente di chiudere del tutto le porte ad un possibile passaggio all’Olympique Marsiglia e si lascia andare ad un ambiguo “Mai dire mai”.

Ecco, infine, le parole del centrocampista ai microfoni di SpazioMilan.it nella mixed-zone del Meazza