Sei qui: Home » Ipse dixit » Cicchetti (ag. FIFA): “Honda piace più di Diamanti. Occhio al mercato francese…”

Cicchetti (ag. FIFA): “Honda piace più di Diamanti. Occhio al mercato francese…”

el shaarawy allegri milan-torino (spaziomilan)Ancora calma piatta in casa Milan. Per coloro i quali si aspettavano fuoco e fiamme nel corso di questo mercato estivo, non si intravede soddisfazione alcuna (almeno per il momento). El-Shaarawy resta sul piatto delle cessioni (un piatto d’oro, ma pur sempre delle cessioni), anche e soprattutto considerando le prestazioni dimostrate con la Nazionale: ieri contro l’Uruguay il Faraone ha giocato ma non è eccelso, dimostrando al contrario tutte le difficoltà emerse nella seconda parte della stagione. Ammesso e non concesso che la colpa non sia da imputare a una mancata intesa con Balotelli (il quale ieri non giocava), l’unica certezza qui è che il numero 92 rossonero non sia in forma ottimale: condizione che mette la sua posizione al Milan in zona rischio. Lo stesso agente FIFA Gianfranco Cicchetti ha rivelato a ilsussidiario.net che il ragazzo :“Può partire con un’offerta importante“.

In posizione di vendita c’è anche Robinho, che il Milan non riesce a cedere a causa di alcune difficoltà nelle operazioni. Obiettivo rossonero è invece Alessandro Diamanti, autore proprio contro l’Uruguay di un ottimo gol e propiziatore di un altro. L’uomo che il Milan starebbe cercando, se non fosse che i costi per portare a termine il colpo si preannunciano davvero troppo elevati. Salgono quindi le quotazioni per il giapponese Honda, che potrebbe arrivare a Milanello addirittura a parametro zero a dicembre. Un’altra occasione che stuzzica il Milan è quella di Vidic. Operazione che potrebbe avvenire solo se il Milan passasse i preliminari di Champions League e (naturalmente) riuscisse a cedere qualcuno, per esempio Boateng sempre più estraneo al progetto rossonero della prossima stagione.

LEGGI ANCHE:  Romagnoli, non c'è solo la Lazio: due club di Premier su di lui

A fare il punto di questa variopinta situazione di calciomercato è l’agente FIFA Cicchetti, per ilsussidiario.net: “Secondo me ci sarà l’incontro El-Shaarawy-Galliani ma non credo che il Faraone andrà via dal Milan a meno che non arrivi un’offerta da 25 milioni di euro. Il Milan vuole cedere Robinho ma dovrà abbassare le pretese visto che i club brasiliani in questo momento delicato non se la sentono di spendere tanti soldi per l’attaccante”.

Caso Boateng: “Sono sicuro che con lui la strategia del Milan sia molto chiara, vuole raccogliere un corrispettivo importante per la cessione del giocatore per poi puntare su altri giocatori”.

Così, a proposito degli “altri” obiettivi rossoneri: Honda piace più di Diamanti, sia dal punto di vista tecnico che commerciale. Il giapponese poi è in scadenza di contratto con il CSKA Mosca. In attacco piace un giocatore della Fiorentina: Ljajic, un giocatore che i Viola potrebbero perdere subito o al massimo fra un anno in scadenza di contratto. Il Milan è sulle tracce del giocatore. Per il centrocampo è Poli l’obiettivo principale, ma ci sono diversi giocatori che piacciono al Milan. Occhio al mercato francese, piace Capoue che però è vicino al Monaco; ma anche M’Bia del Qpr. In difesa arrivera sicuramente Civelli a parametro zero. Vidic piace molto al Milan, ma è extracomunitario, ha un ingaggio alto e non è più giovanissimo”.