CALCIOMERCATO/ Milan, Casillas è più di un’idea per gennaio: c’è il City da battere

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Mercato CasillasTra le questioni che hanno fatto storcere il naso in questo mercato rossonero da molti incompleto c’è stato il problema della sicurezza in porta. Christian Abbiati ha dimostrato di poter ancora giocare da titolare nel Milan, ma ormai più spesso del necessario si verificano incidenti di percorso come quello di Eindhoven. Se però si considera che nella gara di ritorno ha salvato il risultato su Wijnaldum e in almeno altre due occasioni non si dovrebbe neanche discutere la titolarità di Christian.

Il problema sorge quando nascono delle opportunità di ghiotti affari sul mercato. Ultimamente è in vendita uno dei portieri più forti al mondo: Iker Casillas. Il capitano della nazionale spagnola piglia tutto di questi ultimi anni e del Real Madrid pre-Mou è stato infatti accantonato, a quanto pare, anche da Carlo Ancelotti che gli preferisce Diego Lopez. Proprio come Josè Mourinho che aveva dato inizio alla esclusione di Iker. Il Milan ci pensa, e come potrebbe non farlo, complice anche il contratto in scadenza di Abbiati. Il rinnovo non è arrivato in questa sessione e le voci su un suo probabile addio si rincorrono.

Il problema di arrivare a Casillas non sta nella volontà del giocatore o l’impossibilità di arrivare a cifre stratosferiche, perché i due problemi non sussistono. Il vero dubbio è dato dalla concorrenza. Su di lui infatti molti top club europei hanno provato a mettere le mani, ma uno dopo l’altro hanno preferito non affondare il colpo: l’Arsenal prima di tutti ci ha provato ma infine ha deciso di virare su Viviano; poi la Fiorentina ha fatto sondaggi ma nulla più; infine il Barcellona che sta ancora aspettando di dare pan per focaccia dai tempi di Figo. Ora le sirene sono quelle celesti del Manchester City a scampanellare per Casillas con un contratto bello gonfio per lui. Il Milan a Gennaio potrebbe provarci ma pare che i citizens siano proprio convinti di poterselo accaparrare per primi.