CALCIOMERCATO/ Milan, spunta l’ipotesi Viviano come secondo portiere

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Dopo due ottime stagioni a Firenze con la maglia Viola, il riscatto di Emiliano Viviano da parte della Fiorentina sembrava oramai solo una formalità. Invece la richiesta del Palermo, la quale detiene ancora metà del cartellino del giocatore, di sei milioni, è stata ritenuta eccessiva dalla dirigenza fiorentina che ha così lasciato che Viviano tornasse in Sicilia. Poi l’arrivo di un big club europeo, come l’Arsenal: l’opportunità di una grande esperienza all’estero, il sogno di ogni calciatore. Ma l’esplosione di Szczesny e qualche problema fisico hanno oramai relegato Viviano ai margini della formazioni di Wenger. Da qui, ecco l’interesse rossonero.

In questi primi quattro mesi di stagione, Viviano con la maglia dei Gunners ha totalizzato una sola presenza, con la formazione B la quale milita nel campionato Under21 della Premier League. Un declassamento totale per un portiere che, fino a poco tempo fa, era nel giro della Nazionale, tenuto sotto stretta osservazione anche da Prandelli. Ma l’imminente partenza di Amelia e la poco fiducia di Allegri in Gabriel starebbe portando la dirigenza rossonera a un contatto con l’Arsenal per strappare il prestito che gli inglesi hanno col Palermo: il riscatto, a fine stagione, è sempre fissato a sei milioni. Il Milan, però, potrebbe riportare in Italia il giocatore e poi a fine stagione decidere il suo futuro.

L’ipotesi Viviano è una pista che nelle ultime ore sta prendendo sempre più corpo. Il giocatore piace, garantisce l’affidabilità che un vice dovrebbe garantire ad Abbiati e ha un ingaggio limitato. Le carte sono in regalo, adesso la palla passa a Galliani.