L’invasore di West Ham-Tottenham se la vedrà brutta. Ma c’è un campione che lo difende…

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Guai per il 22enne Jordan Dunn, che sabato scorso ha pensato bene di invadere l’Upton Park per battere un calcio di punizione durante West Ham-Tottenham. Sul ragazzo pende ora un’accusa di hooliganismo, dalla quale dovrà difendersi in aula il prossimo 1 settembre e che potrebbe costargli la squalifica da ogni stadio del Regno. Secondo il Sun, il teppista, originario di Dover, nel Kent, è stato bloccato dagli agenti di polizia subito dopo la sua goliardica esibizione e ha passato la notte di sabato in cella, prima di essere rilasciato su cauzione.

Ma c’è anche chi ha ironizzato. Come l’ex campione inglese Gary Lineker, che avrebbe difeso il ragazzo puntualizzando il fatto che il suo calcio di punizione (parato dal portiere del West Ham, Adrian) fosse di certo meglio di quello poi battuto da Eriksen del Tottenham una volta ripreso il gioco.