Paradosso Luiz Adriano: dal 1' col Genoa, dopo la cessione? Dalla Cina è in arrivo una nuova offerta

Paradosso Luiz Adriano: dal 1′ col Genoa, dopo la cessione? Dalla Cina è in arrivo una nuova offerta

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Dopo essere rimasto al Milan, Luiz Adriano resta un rebus, difficile da capire e risolvere. Quasi un mese fa il brasiliano sembrava vicinissimo alla cessione allo Jiangsu per la bellezza di 16 milioni, ma all’improvviso il clamoroso dietrofront per discordanze economiche ha “ammazzato” l’affare e di conseguenza la “riparazione” di gennaio.

L’attaccante è tornato a disposizione di Mihajlovic, teoricamente visto che fino adesso non gioca per colpa di problemi fisici ma soprattutto perché si parla ancora di cessione. Dalla Cina, scrive La Gazzetta dello Sport, stanno arrivando nuove offerte ed in particolare sembra esserci il Beijing Guoan di Zaccheroni in pressing: troppo bassa e rifiutata la prima proposta, in arrivo la seconda visto che quel mercato chiuderà solo il 26 del mese. Il giocatore vive una fase delicata, passato dall’essere titolare a quasi fuori squadra. Al Diavolo non è mai esploso definitivamente (acquistato in estate dallo Shakhtar per 8 milioni), spesso poco incisivo nonostante dei gol pesanti, certo non si aspettava questo caos: adesso scegliere i soldi facili di Pechino o lottare per riconquistarsi il posto a Milanello?

Spazio che in generale si riduce dopo l’esplosione di Niang e il miglioramento delle condizioni di Balotelli e Menez, ma paradossalente si apre in vista di domenica dato l’infortunio di M’Baye. Con le valigie in mano ma forse in campo dal 1’ nella fondamentale gara contro il Genoa: lo strano caso di Luiz Adriano.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy