Mi-Tomorrow: Milan, con il Genoa non mangiarti il terzo posto

Mi-Tomorrow: Milan, con il Genoa non mangiarti il terzo posto

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Per il numero di ex sembra un mezzogiorno in famiglia, ma l’apparenza inganna: se Milan e Genoa tendono ad avvicinarsi sul mercato, scambiandosi spesso giocatori, domenica alle 12.30, proprio a San Valentino, vorrebbero mantenere le distanze. Ognuno insegue punti fondamentali per se stesso, soprattutto i rossoneri che non battono i rossoblu dall’aprile 2014 (2-1 a Marassi, era la rosa di Seedorf) e all’andata persero di misura, beffati dalla punizione di Dzemaili: sicuramente uno dei gravi flop del campionato.

TERZO POSTO VERITÀ – Allora l’inizio della stagione, adesso una scadenza decisiva. Solo la vittoria salverebbe il grande sogno del terzo posto, che viceversa svanirebbe quasi definitivamente rischiando di scivolare a nove lunghezze. Il weekend in arrivo pare favorevole apposta per alimentare le speranze: da una parte il Diavolo aspetta a San Siro la 16esima in classifica, dall’altra si sfideranno Fiorentina e Inter ovvero due dirette avversarie dello stesso massimo obiettivo; la Roma poi, forse in vantaggio nel raggiungere il gradino più basso del podio, va dal Carpi. La squadra di Mihajlovic nel nuovo anno ha fatto meglio di viola e nerazzurri, superandoli nettamente il mese scorso, il problema rimane essersi ridimensionati con le “piccole”, Bologna, Empoli e Udinese, sprecando eccessive occasioni. Insomma la sensazione è che qualificarsi alla Champions si può ma non si riesce.

ASSENZE PESANTI, MA QUANTE? – Difficile ipotizzare la formazione offensiva, complici le riserve ancora da sciogliere sugli infortuni di Bonaventura e Niang e la mancanza di grosse alternative. In caso di forfait, Boateng e Balotelli rappresentano le prevedibili soluzioni adottabili dall’allenatore serbo: Prince agirebbe in fascia sinistra (improbabile avanzare di posizione Antonelli) e SuperMario al fianco di Bacca in attacco. Attenzione alla variabile Luiz Adriano e alla prestazione al posto di Kucka di Bertolacci, ago della bilancia in mezzo al campo nel 4-4-2. Nel Grifone di Gasperini, privo di Pavoletti e Ansaldi, fari puntati su Cerci e Suso. Biglietti disponibili e in vendita attraverso le solite modalità: online, presso gli sportelli di Casa Milan, in qualsiasi filiale BPM, tramite Call Center allo 02.62284545 e alle casse dello stadio, aperte solo il giorno della gara. I prezzi: primi anelli sotto le Curve a 45 euro, secondo rosso-arancio a 48 e blu-verde a 26.

(Fonte: Mi-Tomorrow)

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy