Squinzi: “Sarei in imbarazzo se Berlusconi mi chiedesse Di Francesco, mi batterei per tenerlo”

Il presidente del Sassuolo, Giorgio Squinzi, intervistato da Radio Uno ha parlato di molti temi, a cominciare dal futuro di Eusebio Di Francesco, in pole per sostituire Sinisa Mihajlovic la prossima stagione sulla panchina del Milan.

di francesco milan-sassuolo (spaziomilan)

Queste le parole di Squinzi: “Se Berlusconi mi chiedesse  Di Francesco la cosa mi metterebbe in imbarazzo. Non le nascondo che Di Francesco è molto importante per il nostro progetto. Mi batterei perchè il tecnico rimanesse con noi. Lui è molto importante per il nostro progetto e mi batterei per tenerlo qui come farei se me lo chiedesse un’altra squadra. Lui alla Juventus? Mi sembra fantacalcio. Loro hanno un tecnico che stimo moltissimo ed è un mio rimpianto. Allegri l’avrei tenuto dopo la promozione in Serie B perché con lui saremmo arrivati in Serie A molto prima di quanto abbiamo fatto“.

Qualche parole il presidente neroverde la spende anche per Domenico Berardi, gioiello del Sassuolo, conteso da tante big, Milan compreso: “Vogliamo provare a trattenerlo un altro anno, anche se non vogliamo mettere freni alla sua carriera. Credo che Domenico sappia che qui c’è l’ambiente giusto per continuare a crescere. C’è un’opzione della Juventus, ma sono convinto di poterlo tenere“.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy