Carlo Osti (ds Samp): "Queste sfide ci diranno di che pasta siamo fatti, su Montella..."

Carlo Osti (ds Samp): “Queste sfide ci diranno di che pasta siamo fatti, su Montella…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Queste le dichiarazioni rilasciate, prima di Sampdoria-Milan, dal direttore sportivo dei rossoneri, Carlo Osti:

PREMIUM SPORT

“Io direi che questa squadra deve giocare partita dopo partita. Dobbiamo tenere un profilo basso, sappiamo di essere una buona squadra e di avere una buona organizzazione di gioco, ma ci misuriamo in un campionato con importanti equilibri. Questa è una gara importante, giochiamo contro la regina del mercato estivo. Noi dobbiamo fare la Sampdoria, sappiamo di essere una provinciale, ma dobbiamo giocarcela. Abbiamo alzato il livello della competizione interna, è cambiato un po’ tutto, alcuni giocatori hanno alzato la nostra qualità a livello di rosa. Gli allenamenti sono più intensi, c’è più concorrenza. Ci aspettiamo un grande contributo da parte dei nuovi. Il settimo posto? Ferrero si è un po’ sbilanciato, ma sappiamo che i presidenti sono un po’ sognatori, ma noi sappiamo che una partita va costruita allenamento dopo allenamento. L’obiettivo da raggiungere non è facile, credo davvero ci siano sei squadre da battere, ma noi crediamo di avere costruito una buona squadra. Siamo contenti dell’inizio, siamo felici di poterci misurare contro il Milan. Da queste sfide, vedremo di che pasta è fatta la Sampdoria. Ferrero bravo con i pronostici? Ci azzecca con il cinema. Con il calcio, un po’ meno. Montella? E’ un ottimo allenatore. Due anni fa è stato un periodo difficile, per la Sampdoria. Alla fine, ci siamo salvati e siamo ripartiti. E’ andata bene così. Auguro a Montella le più grandi fortune, visto che ha dimostrato di essere un allenatore di un buon livello”.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy