Ansa, Elliott nega contatti con nuovi dirigenti per il Milan. I dettagli

Paul Singer, president of Elliott Management Corp., speaks during the WSJDLive Global Technology Conference in Laguna Beach, California, U.S., on Tuesday, Oct. 25, 2016. The conference brings together an unmatched group of top CEOs, founders, pioneers, investors and luminaries to explore tech opportunities emerging around the world. Photographer: Patrick T. Fallon/Bloomberg via Getty Images
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

In merito ad alcune indiscrezioni giornalistiche apparse oggi, il fondo Elliott, attraverso un suo portavoce,
nega all’Ansa di “aver contattato manager del calcio per ruoli dirigenziali nel Milan. Elliott, secondo quando apprende l’Ansa, ha il massimo rispetto per l’attuale management, a cui è affidata la guida della società rossonera. Elliott è il fondo Usa che, attraverso un prestito ponte da 303 milioni di euro, ha permesso a Yonghong Li di completare l’acquisto del Milan da Fininvest nella primavera del 2017. Un prestito che l’imprenditore cinese dovrà restituire, assieme agli interessi, entro il prossimo 15 ottobre.