Lazio-Milan, le pagelle: rossoneri semplicemente perfetti e Lazio ko, è 0-3 all'Olimpico

Lazio-Milan, le pagelle: rossoneri semplicemente perfetti e Lazio ko, è 0-3 all’Olimpico

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

DONNARUMMA 6.5 – Un clean sheet contro la Lazio vale davvero tanto. Anche questa sera è stato chiamato in causa molto raramente, ma è sempre puntale e preciso su tutte le uscite ed è bravo anche con i piedi.

CONTI 6.5 – Prestazione positiva come quella di tutta la squadra: ha messo in campo quantità e anche qualità sia in fase offensiva sia in copertura.

KJAER 6.5 – Altra partita di sostanza, senza sbavature. Cresce sempre più l’intesa con Romagnoli, e i rossoneri ritrovano solidità in difesa.

ROMAGNOLI 6.5 – Il capitano è diventato ormai una garanzia di questo Milan, porta equilibrio e carattere in una difesa sempre più impenetrabile.

T. HERNANDEZ 6.5 – Partita da 7 anche quella di Theo, se non fosse stato per l’errore clamoroso sotto porta. Un vero treno.

BENNACER 6.5 – Questo Bennacer non ha nulla da invidiare ai centrocampisti più celebrati ed esaltati a livello europeo: il Milan ha già il suo top player a centrocampo.

KESSIE 7 – Quando è in fiducia è capace di tenere da solo in mano un intero centrocampo, come stasera.

SAELEMAEKERS 6.5 – Il giovane belga sta diventando sempre più centrale nelle rotazioni di Pioli: anche oggi sforna una grandissima prestazione, impreziosita dal rigore procurato.

BONAVENTURA 7 – Stasera si è rivisto il vero Jack: tanta qualità, e un assist al bacio per il gol del 3-0 di Rebic.

CALHANOGLU 7 – Il turco conferma l’ottimo periodo di forma: realizza il gol del vantaggio ed è uno dei migliori tra i suoi, nonostante sia uscito a fine primo tempo per un fastidio al polpaccio.

IBRAHIMOVIC 7 – Torna titolare e realizza il rigore del 2-0 (con qualche brivido): “Iz Back”.

PAQUETA’ 6.5 – Continua il suo grande periodo di forma, capace di portare freschezza e nuove energie in fase offensiva dal momento in cui entra in campo.

REBIC 7 – Entra e segna, ma non solo: gioca per la squadra, aiuta a centrocampo e si sacrifica sempre. Rebic è ormai il simbolo di questo nuovo Milan.

KRUNIC 6 – Si rivede in campo anche il bosniaco: pochi minuti per lui, ma nessuna imprecisione.

CALABRIA 6 – Subentra al posto di Conti e si adatta all’alto livello messo in campo dai suoi compagni.

BIGLIA s.v.

PIOLI 8 – Una partita perfetta quella dei rossoneri, ed il merito non può che essere soprattutto del suo allenatore. Questa squadra adesso ha un carattere e un’anima, e sa vincere anche con le big. Gazidis, sei sempre sicuro di voler rinunciare a lui?

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy