CTS (Comitato Tecnico Scientifico): "Non ci sono le condizioni per consentire la riapertura degli stadi"

CTS (Comitato Tecnico Scientifico): “Non ci sono le condizioni per consentire la riapertura degli stadi”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Come riporta sul suo sito il noto giornalista Sky, Gianluca di Marzio, il CTS (Comitato Tecnico Scientifico), spegne l’ illusione di molti tifosi di poter tornare allo stadio. La proposta della Conferenza delle Regioni di aprire gli stadi con il 25% della capienza, è stata bocciata. “Se pur parziale, non ci sono le condizioni epidemiologiche per la riapertura”. In una nota diramata, è netta la chiusura ad ogni eventuale riapertura:

“Gli eventi sportivi  rappresentano la massima espressione di criticità per la trasmissione del virus, anche in considerazione del recente avvio dell’anno scolastico, il cui impatto sulla curva epidemica dovrà essere oggetto di analisi nel breve periodo, il Cts ritiene che, sulla base degli attuali indici epidemiologici ed in coerenza con quanto più volte raccomandato, non esistano al momento le condizioni per consentire negli eventi all’aperto e al chiuso, la partecipazione degli spettatori nelle modalità indicate dal documento predisposto dalla Conferenza delle Regioni e Province Autonome. Resta comunque imprescindibile assicurare per ogni evento autorizzato dalle norme attualmente in vigore, ovvero la prenotazione e la preassegnazione del posto a sedere con seduta fissa, il rigoroso rispetto delle misure di distanziamento fisico di almeno 1 metro, l’igienizzazione delle mani e l’uso delle mascherine”.

Per i tifosi allo stadio la strada è ancora lunga.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy