Trevisani su Ibra: “Non può essere squalificato per quella frase”

Riccardo-Trevisani
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

L’espulsione di Zlatan Ibrahimovic contro il Parma continua a far discutere. Lo svedese, infatti, ha ricevuto il rosso diretto al 15′ del secondo tempo per delle frasi ingiuriose nei confronti del direttore di gara.

Riccardo Trevisani, giornalista e telcronista di Sky Sport, ha commentato così l’episodio nell’immediato post partita: “Se confermato, non può neanche essere squalificato. Visto che la prova vocale esiste, che venga utilizzato anche per una discolpa. Pensa se il Milan avesse pareggiato perché Ibra ha detto “Mi sembra strano eh”.

Sul futuro dell’attacante, poi,Trevisani ha aggiunto: “Secondo me Ibra è determinante. Insegna agli altri la via. Anche quest’anno Ibra giocherà 15, 18, 20 partite, non è che ne possa giocare di più. Quindi Ibra sì, ma da riferimento per far crescere Leao, Rebic e per comparare un altro attaccante”.

Vicenda tutta seguire, che riserverà sviluppi durante la prossima settimana.