Spezia-Milan: da qui riparte la dinastia Maldini

Spezia-Milan di ieri non è stata una partita come le altre per i tifosi del Milan. Un’epifania, perché all’esordio dal 1′ in campionato, il “figlio di Paolo” Daniel Maldini entra nella storia rossonera direttamente dalla porta principale, con un gol che sigla il continuum della dinastia Maldini.

Un colpo di testa in anticipo sul difensore, dopo un cross al bacio di Kalulu: gol da punta di razza – non proprio da Maldini – che viene esattamente 4927 giorni dopo l’ultima rete di suo papà Paolo, contro l’Atalanta nel 2008.

L’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport sottolinea come la dinastia Maldini non abbia termine: Prima Cesare Maldini, poi Paolo Maldini e ora Daniel. I primi due hanno alzato la Champions e chissà che, in futuro prossimo, non sia proprio l’ultimo a continuare questa striscia storica gloriosa.

Ora Daniel dovrà affinare le sue qualità per diventare un giorno titolare e portare avanti, come detto, la Storia del Milan.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy