Vlahovic torna a parlare di Ibra: “Ecco cosa devo fare per diventare il suo successore”

L’attaccante della Fiorentina Dusan Vlahovic ha parlato ai microfoni del Telegraf andando a toccare diversi argomenti vicini al mondo Milan.

Il giovane calciatore serbo ha infatti parlato della partita che ha visto il Milan perdere contro la sua Viola e del suo idolo Zlatan Ibrahimovic. Le sue parole:

ibrahimovic, acmilan, vlahovic

Sul match con il Milan: “La partita di sabato è stata come un sogno ma, come in ogni attività, quello che è successo è già stato dimenticato e la cosa più importante è ciò che deve ancora venire. Dopo la partita c’era euforia ma abbiamo subito iniziato a pensare all’Empoli”

Su Ibrahimovic: “Non mi sento il suo successore. Lui è un grande campione, uno degli attaccanti migliori e, considerando ciò che ha fatto, ho ancora molta strada da fare per avvicinarmi a lui. Il fatto che giochi ancora ai massimi livelli la dice lunga su di lui, sulla sua fame di successo e sul suo carattere: è un esempio per tutto ciò che fa e per l’energia che ci mette. Io faccio il mio percorso, cerco di lavorare il più possibile e migliorarmi per cercare di avvicinarmi a lui un giorno”

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy