L’ANALISI – Il girone d’andata del Milan: il confronto con la scorsa stagione

Si è concluso il girone d’andata della Serie A 2021/22, che ha visto l’Inter laurearsi campione d’inverno seguita da Milan, Napoli e Atalanta.

I rossoneri, con la vittoria contro l’Empoli e la sconfitta del Napoli contro lo Spezia, si sono ritrovati al secondo posto in solitaria al “giro di boa”, a -4 dall’Inter dopo essere stati anche a +7 fino a metà novembre. La squadra di Pioli ha pagato un netto calo di prestazioni e risultati nell’ultimo mese.

Il girone d’andata del Milan

Nelle ultime 7 partite di campionato il Milan ha totalizzato appena 10 punti (3 vittorie 1 pareggio e 3 sconfitte) per una media di 1,4 punti a partita: prima della sosta di novembre, la media punti era di 2,6 a partita.

Il girone d’andata delle top-8
Il percorso del Milan nel girone d’andata

Nonostante le tante difficoltà – infortuni su tutte – i rossoneri hanno sempre viaggiato tra il primo e il secondo posto in classifica in questo girone d’andata (terzi solo per una partita, dopo la sconfitta nello scontro diretto contro il Napoli). Un dato che certifica la bontà e la continuità del lavoro della squadra. Se non fosse abbastanza, basta pensare che il Milan è stabile nelle prime 4 posizioni della classifica da un anno e mezzo: tre interi gironi senza mai scendere oltre il 4° posto.

Il confronto

Alla vigilia della partita contro il Napoli, Pioli aveva espresso il desiderio di superare i 43 punti della scorsa stagione al termine della prima parte di campionato, ma proprio a causa della sconfitta contro i partenopei l’allenatore si è dovuto “accontentare” di chiudere con 42 punti con 13 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte. Di questi tempi, nella stagione 20/21 il Milan aveva fatto registrare 13 vittorie, 4 pareggi e 2 sconfitte (contro Juventus e Atalanta). Un solo punto in meno, dunque, con l’unica differenza che un anno fa i rossoneri si erano laureati campioni d’inverno.

Milan 21/22 vs Milan 20/21

Un percorso quasi in fotocopia, quello del Milan rispetto al girone d’andata dell’anno scorso. Come evidenzia il grafico, i rossoneri non hanno perso la capacità di “rialzarsi” subito dopo una sconfitta: fanno eccezione solo i due risultati negativi consecutivi contro Fiorentina e Sassuolo di quest’anno.

LEGGI ANCHE:  Retroscena durante l'intervallo di Milan-Juve: l'ha chiesto Romagnoli!

Nel girone d’andata 20/21, inoltre, la squadra di Pioli non era mai riuscita a far registrare un filotto sostanzioso di vittorie di fila, mentre in questa stagione ha ottenuto i tre punti per ben 7 partite consecutive (dalla 5° alla 11° giornata): solo il Napoli ha fatto meglio, vincendo tutte le prime 8 partite di campionato, con l’Inter attualmente ferma a quota 7 dopo aver sempre vinto dalla 13° giornata in avanti.

A gennaio arriverà il momento chiave della stagione: in attesa che venga sciolto il delicato “nodo” della Coppa d’Africa, i rossoneri sperano di recuperare gran parte dei loro infortunati (Leao, Rebic e Calabria su tutti). Con il girone di ritorno asimmetrico rispetto all’andata, nelle prime 5 partite il Milan affronterà Roma, Venezia, Spezia, Juventus e Inter. Conterà dunque ripartire con più energia, sia fisica che mentale, per sperare in una seconda parte di campionato migliore rispetto a quella dello scorso anno…e per sognare in grande.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy