Sei qui: Home » News » Cardinale a Milano, riguarda Pioli: le ultime

Cardinale a Milano, riguarda Pioli: le ultime

Non è passato tanto tempo dal definitivo passaggio di proprietà dal fondo Elliott a RedBird. Nonostante ciò, Gerry Cardinale sembra avere le idee molto chiare sui suoi progetti e, secondo l’indiscrezione della Gazzetta dello Sport di questa mattina, starebbe pensando di tornare a Milano per le partite con Chelsea, Juve e ancora Chelsea.

L’obiettivo del nuovo numero uno non è solamente godersi lo spettacolo del campo ma anche iniziare a vedere da vicino alcune urgenza come i rinnovi e il tema stadio.

Tra i rinnovi, uno dei più urgenti è quello di mister Pioli. Infatti, l’allenatore rossonero ha un contratto che scade nel giugno 2023 e non ci sono motivi, a oggi, per cui non si debba continuare insieme.

LEGGI ANCHE:  L'ex rossonero su Maldini: "Non mi aspettavo potesse farlo!"
Getty Images, Stefano Pioli

Il rapporto tra il tecnico e il club va a gonfie vele e c’è unione di intenti, oltre che armonia tra tutte le parti coinvolte. Si punta a un rinnovo a partire dal 2024.

Inoltre, come accennato, non si può non pensare allo stadio. Dal punto di vista economico, sottolinea la rosea, la questione legata al nuovo stadio è la più importante di tutte per RedBird, per una questione di profitto, ricavi e immagine. La prossima settimana, mercoledì, si aprirà il dibattito pubblico, coordinato da un uomo del Comune di Milano, che potrebbe segnare una svolta importante in questa storia e sul futuro di San Siro.