Alvini: “Questo punto non ci cambia molto, ma il campionato è lungo”

Intervenuto ai microfoni di Dazn, Massimiliano Alvini ha parlato dopo il triplice fischio di Cremonese-Milan. Il match, valido per la 14esima giornata di Serie A, si è concluso con il risultato di 0-0.

Si tratta di un punto storico per la formazione di casa, oltre che motivo d’orgoglio ed entusiasmo. Per il Milan invece si tratta del secondo passo falso di fila in trasferta, dopo la sconfitta di Torino.

Queste le sue dichiarazioni:

Alvini Cremonese Milan

Portiamo a casa un punto significativo Abbiamo sporcato la partita e gli abbiamo reso la vita difficile. E’ un punto importante ma il campionato è lungo. Grande merito va dato ai calciatori per come abbiamo saputo soffrire e rendere difficile la partita al Milan. Quando prendi un gruppo nuovo dall’inizio bisogna far capire a tutti cosa vuole dire il campionato italiano e lottare per la retrocessione. Lo stiamo facendo“.

Retroscena con Maldini: è successo prima del fischio d’inizio!

“Il Milan ha avuto le occasioni per vincere, ma è stato bravo Carnesecchi. Ho visto Paolo Maldini prima del match e gli ho dato la mano. Era la prima volta che lo vedevo da vicino. Lui ha scritto la storia, è il minimo che potessi fare. Quando giochi in A una cosa così può succedere ogni domenica”.

Con questo pareggio, il Milan arriva a quota 30, lontano 8 lunghezze dal Napoli capolista che nel pomeriggio ha battuto 2-0 l’Empoli. Tra domani e giovedì sia Lazio che Atalanta avranno la possibilità di raggiungere i rossoneri al secondo posto in classifica.

Impostazioni privacy