Giroud: “Ho sete di vittorie e di trofei”, poi la risposta sul record di Henry

Da quando è arrivato al Milan, Olivier Giroud è stato spesso decisivo. L’attaccante francese, infatti, vorrà esserlo anche al Mondiale con la sua Francia dato che non ci sarà Karim Benzema per infortunio. In un’intervista a Le Parisien, ha parlato del Mondiale e non solo.

Giroud intervista Milan

SULLA NAZIONALE – “Sono in Nazionale da undici anni ormai. Il mio spirito competitivo mi spinge a puntare costantemente ad ancora di più”.

SUL POSSIBILE RITIRO – “Ho sete di vittorie, di trofei. Alla mia età, poter essere così decisivo e stare bene, è una vera felicità. Non mi pongo limiti. Ho detto che potevano essere le mie ultime gare, ma non voglio annunciare niente. Giocherò finché il mio corpo non dirà stop”.

SUL RECORD DI HENRY –Battere il record di Titi sarebbe un bonus, ma l’obiettivo principale è andare il più lontano possibile con la squadra, contribuendo con la mia pietra all’edificio. Poi se riesco ad avvicinarmi a lui…”. All’attaccante rossonero, infatti, mancano solo due gol per raggiungere Henry tra i migliori marcatori della storia della Francia.

Impostazioni privacy