Sei qui: Home » News » Maxi recupero anche in Serie A? L’opinione dell’ex arbitro Marelli

Maxi recupero anche in Serie A? L’opinione dell’ex arbitro Marelli

Nel corso di questo mondiale in Qatar si è assistito ad assegnazioni di molti minuti di recupero per compensare il tempo perso durante i 90 minuti della partita. Scelta che inizialmente ha sorpreso tutti ma che sta dimostrando dei risultati veramente importanti con il tempo effettivo di gioco che concede la possibilità di far vedere ai tifosi ancor più spettacolo.

Maxi recupero in Serie A – L’opinione di Marelli

Sulla possibile applicazione di questa regola anche nel campionato di Serie A si è espresso Luca Marelli, ex arbitro, a RadioFirenzeViola:

“Senza i minuti di recupero, il tempo effettivo sarebbe ancora minore a quello della Serie A, quindi credo la scelta adottata sia vincente, gli arbitri stanno recuperando tutte le volte che si interrompe il gioco. Collina aveva individuato questa cosa in conferenza stampa, forse può essere il preludio per il tempo effettivo, ne stanno parlando alcuni responsabili. Prima va sperimentato in competizioni minori, poi si può pensare di introdurlo. In Italia si gioca molto poco a causa del ritmo, il fatto che gli arbitri fischino troppo è un falso mito, qua si fischia esattamente come in Champions League, il problema sono le continue perdite di tempo, la mia proposta è quello di passare al tempo effettivo nel recupero, durante tutta la partita invece stravolgerebbe il gioco”.

Maxi recupero in Serie A

Maxi recupero in Serie A – Gli effetti positivi

L’inserimento del maxi recupero anche in Serie A sicuramente porterebbe ad un innalzamento del tempo effettivo di gioco. Infatti nel nostro campionato si è registrato un tempo di gioco molto basso rispetto ad altri grandi campionati come la Premier League ad esempio.

LEGGI ANCHE:  Nuovo stadio, il sindaco Sala: "Io rifarei San Siro, ma c'è un problema!"

Giacomo Pio Impastato