Milan da impazzire: il record delle prime giornate fa sognare

Il Milan di Stefano Pioli sembra aver ripreso la retta via dopo un piccolo momento di difficoltà, derivato dalla sconfitta pesante nel derby. Intanto, c’è un dato che fa ben sperare i tifosi rossoneri.

Sicuramente le ambizioni sono altissime in casa Milan, dopo una stagione non brillantissima in campionato e un’annata in Champions League, invece, da ricordare. A rafforzare quelli che sono i cosiddetti sogni di gloria in casa rossonera è stata la corposa campagna acquisti condotta dalla dirigenza rossonera. Il ribaltone societario, con l’addio di due figure importanti come Maldini e Massara, non ha cambiato i piani e le ambizioni in casa rossonera. Tanti gli acquisti di qualità messi a segno dai rossoneri, che si sono assicurati anche tanti ricambi, oltre che le prime scelte di alto livello.

Da Pulisic a Loftus-Cheek, passando per i vari Reijnders, Chukwueze, Okafor: Stefano Pioli, ora, può contare su un gruppo ben assortito. Scelta, quella di rafforzare anche le cosiddette seconde linee, che sembrerebbe trovare riscontro su quanto si sta vedendo in campo. A evidenziarlo, in particolare, è un dato che spiega la bontà della squadra rossonera, oltre che la capacità dello stesso Pioli di creare un gioco che coinvolge più figure chiavi. Un segnale da tenere ben presente anche per tutte le altre pretendenti alla vittoria finale del campionato di Serie A.

Il dato fa sognare i tifosi: sentite qui

Il Milan vuole guastare i piani dell’Inter, nonostante il derby è stato senza storie. E Stefano Pioli vuole puntare sulla bontà e, soprattutto, sulla profondità della rosa per cercare di ritornare alla vittoria dello Scudetto.

Il record fa ben sperare Pioli e il Milan
Pioli può esultare: sei marcatori diversi nelle prime sei giornate – La Presse – spaziomilan.it

Nel dettaglio, c’è una statistica di queste prime sei giornate del campionato di Serie A che non può non essere una grande notizia per tutti i tifosi del Diavolo ma anche per lo stesso Stefano Pioli. Con i gol siglati da Okafor, Loftus-Cheek e Tomori nell’ultima sfida contro il Cagliari di Claudio Ranieri, tutti decisivi per il 3-1 inflitto alla compagine sarda, sono ben sei i marcatori diversi in questo inizio di stagione per i rossoneri.

Un dato niente male, se si considerare che si tratta soltanto delle prime uscite stagionali. Nessun gol in Champions League nella sfida contro il Newcastle che ha inaugurato la fase a gironi della competizione. In ogni caso, l’obiettivo è quello di ripercorrere il più possibile il grande percorso dello scorso anno, che ha portato fino all’Euroderby delle due semifinali di andata e ritorno.

Impostazioni privacy