Coppa Italia: “Sarebbe bello vedere il Milan a Recenati”

In attesa che il Milan esordisca in Coppa Italia, a sorpresa le dichiarazioni del Presidente della Lega Pro che mettono tutto in discussione.

Nella giornata di ieri sono iniziati i sedicesimi di finale di Coppa Italia, torneo in cui il Milan prenderà parte in un secondo momento, quando sarà decretata la vincitrice tra Cagliari e Udinese, negli ottavi di finale.

Teatro del prossimo turno, dunque, sarà San Siro: scala del calcio e luogo di serate magiche. Un’occasione per entrambe le squadre, di giocare in uno degli stadi più importanti della storia calcistica.

Coppia Italia, le dichiarazioni di Marani sul Milan

Secondo le regole della Coppa Italia, infatti, le prime otto qualificate ospiteranno le sfidanti in casa. Una decisione che non è, però, condivisa da tutti. Secondo il Presidente della Lega Pro Matteo Marani l’occasione di vedere una squadra del proprio campionato sfidare una big è pressocché difficile, visto l’accesso solo per 4 squadre dalla Serie C.

Discorso ancora più complesso quello sugli stadi che potrebbero ospitare sfide di tale calibro. Se per coppe come la FA Cup o la Coupe de France il format consente alle piccole realtà di emergere e affrontare partite che altrimenti non potrebbero mai esistere.

Coppa Italia: "Sarebbe bello vedere il Milan a Recenati"
Coppia Italia, le dichiarazioni di Marani sul Milan (LAPRESSE) – spaziomilan.it

Ma non solo, in Inghilterra e in Francia è concesso a queste società di ospitare le big nei propri stadi, regalando grandi emozioni ai tifosi e a tutti coloro che seguono il calcio. Il presidente Marani, però, spegne subito l’entusiasmo.

Difficile vedere nel breve termine una formula che consenta alle squadre più forti di mettersi in gioco dall’inizio della stagione per poi guadagnarsi fino in fondo la qualificazione alle fasi finali della coppa:

Sarebbe meraviglioso vedere un Milan che va a giocare a Recanati, una Juve a Cesena, Inter altrove, sarebbe un evento. Purtroppo c’è una visione diversa in Italia, magari si vuole evitare la figuraccia del top club ad agosto, e far entrare le prime 8 dagli ottavi in poi, anche per diritti TV.

Impostazioni privacy