Milan, tutto confermato: c’è lui per il post Pioli

Considerando le difficoltà del momento per Stefano Pioli, il Milan si sta guardando attorno per il futuro della propria panchina

Il Milan sta attraversando un momento complicato. Un momento simile allo scorso anno, in cui gli infortuni la fanno da padrone. Proprio gli infortuni sono stati uno dei problemi maggiore nella gestione Pioli, riuscito nell’impresa di vincere lo Scudetto di tre stagioni fa, anche se l’Inter ci ha messo del suo. In particolare questa sera va in scena una tappa fondamentale per il cammino stagionale dei rossoneri e per il destino in panchina di Stefano Pioli. Infatti contro il Borussia Dortmund il Milan si gioca un buon 90% di possibilità di passaggio del turno in Champions League.

È chiaro che il cammino europeo del Diavolo conti, e non poco, nelle decisioni che la società prende per ciò che riguarda l’allenatore. Già lo scorso anno il board rossonero ha confermato Pioli per aver raggiunto la semifinale di Champions League, eliminando il Napoli Campione d’Italia. Poi la penalizzazione della Juventus ha fatto il resto, regalando al Diavolo la massima competizione europea. Tuttavia dopo lo Scudetto il Milan di Pioli ha subito un’involuzione e non è mai più riuscito a lottare per davvero per il campionato. È vero che la stagione è ancora lunga, però la società rossonera sta iniziando a fare le proprie considerazioni per il futuro.

Milan, Thiago Motta per il futuro?

È facile pensare ad un possibile ritorno di Thiago Motta a Milano. L’attuale allenatore del Bologna sta facendo benissimo sulla panchina dei felsinei, portando i rossoblù in piena zona Europa. Infatti la squadra di Thiago Motta si trova ora al quinto posto in classifica, a pari merito con la Roma. Tuttavia è impensabile credere che l’ex Inter possa tornare a Milano per sedersi sulla panchina della sponda rossonera di San Siro. Eppure, secondo Calciomercato.com, questa è un’eventualità da non sottovalutare: l’interesse del Milan è vivo.

Thiago Motta al Milan
Milan, piace Thiago Motta (ANSA) – SpazioMilan

I motivi sono molto semplici. È chiaro che una società come il Milan abbia, quando possibile, un piano B pronto per ogni eventualità. Ed in queste eventualità rientra anche un cammino in stagione complicato ed il possibile ben servito a Pioli. Quindi la dirigenza rossonera potrebbe pensare ad un nome che sia in linea con le idee della società stessa. Un nome bravo a lavorare con i giovani, facendoli crescere e creando valore. Poi le vittorie arriveranno di conseguenza, ma l’obiettivo primario è avere una società sostenibile. Per questo Thiago Motta rientra proprio in questo tipo di profilo, considerando il lavoro che sta svolgendo a Bologna. Allenatore capace e smacco all’Inter: due piccioni con una fava.

Impostazioni privacy