Florenzi: “Non meritavamo di perdere”, poi fissa l’obiettivo

Al termine di Atalanta-Milan Alessandro Florenzi ha parlato ai microfoni di DAZN, dicendo la sua sulla partita dei rossoneri.

Il Milan ha perso un’altra partita in Serie A. Continua così il momento no dei rossoneri, che perdono altra strada dalla vetta della classifica. Ora lo sguardo volge verso mercoledì per la sfida di Newcastle, dove servirà una vera e propria impresa. Nel post gara del Gewiss Stadium Alessandro Florenzi ha parlato della partita.

Atalanta-Milan, parla Florenzi

Nel post partita di Bergamo Alessandro Florenzi è andato a parlare ai microfoni di DAZN. Il giocatore del Milan ci ha messo la faccia, parlando della sconfitta di pochi minuti prima, dell’obiettivo del Milan e di cosa ci si può aspettare dalla trasferta inglese di Champions League.

Florenzi commenta il periodo del Milan
Florenzi a Dazn- spaziomilan.it

Florenzi è partito dalle sensazioni immediatamente successive alla partita:

“Oltre alla disamina penso che abbiamo affrontato la partita nel modo corretto. È ovvio che al completo sarebbe stata più facile, perché ci mancano giocatori forti. Però penso che questa sera usciamo dal campo rammaricati per la sconfitta perché secondo me non meritavamo di perdere. Ero venuto a parlare anche dopo l’Udinese quando avevamo perso, però ho visto due gare differenti. Questa sera ci ho visti molto meglio, poi è ovvio che uscire da qui con zero punti ci dà tanta tristezza. Però dobbiamo ripartire e farlo da mercoledì, anche se siamo pochi”.

Dopodiché l’ex Roma è passato al finale di gara, in cui Muriel l’ha decisa per la Dea:

“Quando non puoi vincere non devi perdere. Loro hanno trovato un guizzo con Luis che ha fatto un gol incredibile. È ovvio che ci sia poco da dire. Andiamo via con le ossa rotte, ma con rammarico perché meritavamo il pareggio”.

Poi Florenzi ha parlato di alcuni temi tattici della partita:

“L’occupazione degli spazi diventa importantissima con questo gioco. Accentrandomi lasciavo spazio a Theo per salire, facendomi marcare da una punta o Pasalic. La mia posizione dipendeva tanto da come venivano a prenderci loro. Dipende dagli spazi”.

Il giocatore tuttofare ha poi detto la sua su quale è l’obiettivo del Milan i stagione:

“Abbiamo un obiettivo chiaro in testa. Vogliamo essere competitivi su più fronti. Sappiamo che mercoledì è da dentro o fuori sia per Champions che per Europa. Io guardo la classifica da marzo in avanti”.

Nel finale Florenzi ha continuato il discorso sull’Europa:

“La speranza è l’ultima a morire. È da dentro o fuori perché se vinci ti assicuri comunque l’Europa League che è una competizione importante. Se ci andassimo potremmo dire la nostra”.

Queste le parole di Florenzi al termine di Atalanta-Milan.

Impostazioni privacy