Colpo in difesa, il Milan ci riprova: ritorno di fiamma

Nonostante il mercato invernale sia ormai agli sgoccioli, il Milan sta tentando di portare in rosa un difensore. Il colpo in extremis non è nuovo in Serie A, né sul taccuino della dirigenza rossonera.

Tra le innumerevoli difficoltà che il Milan ha dovuto sino ad ora affrontare, un nodo cruciale è stato sicuramente caratterizzato dall’emergenza infortuni che sembra non voler dare ancora tregua ai rossoneri.

I continui stop che hanno messo a dura prova la formazione a disposizione di Stefano Pioli hanno colpito non solo l’attacco, ma soprattutto la difesa, per cui i dirigenti rossoneri stanno provando a rimediare entro la fine del mercato di gennaio, nonostante i tempi stringenti.

E sebbene sino ad ora sia stato difficile identificare il profilo ideale per le esigenze del Diavolo, è chiaro quanto sia necessario provvedere all’innesto di un difensore centrale il prima possibile. Per Tomori e Thiaw la strada del ritorno appare ancora lunga. E nonostante il recupero di Kjaer abbia procurato una boccata d’ossigeno al tecnico rossonero, ci hanno pensato gli stop di Caldara e Kalulu a richiamare la necessità di un pronto intervento.

I vertici rossoneri sono dunque orientati verso una loro vecchia fiamma. Un giocatore che ha già ampia conoscenza del massimo campionato italiano e che potrebbe dare un aiuto fondamentale, anche a stagione più che avviata.

Mercato Milan: il difensore da tempo corteggiato

Secondo quanto riportato da Gianluca Di Marzio, e sulla base delle informazioni raccolte da Manuele Baiocchini, il Milan nelle ultime ore ha intensificato i contatti per Merih Demiral, finito nel suo mirino già nelle scorse sessioni di mercato.

Colpo in difesa, il Milan ci riprova: ritorno di fiamma
Merih Demiral è il difensore che piace da tempo al Milan -(LaPresse)- SpazioMilan.it

Il turco classe 1998, ex Juventus, Atalanta e Sassuolo, oggi milita all’Al-Ahli dopo il trasferimento completato nell’agosto scorso. Sino ad ora per lui otto presenze totali, un gol ed un assist in terra araba.

L’idea del club rossonero sarebbe quella di portarlo a Milano in prestito secco fino a giugno. Ma la strada della trattativa è tutt’altro che in discesa per molte ragioni diverse.

Per prima cosa, c’è il problema dell’ingaggio, fissato ad una cifra davvero molto alta. E, come seconda cosa, il club non ha aperto ad una possibilità di addio da parte del difensore.

Le condizioni fisiche del giocatore potrebbero, inoltre, essere un altro punto a sfavore verso il trasferimento. Costretto ai box a causa di un recente infortunio al menisco, Demiral era rientrato in campo a dicembre per poi fermarsi poco dopo causa stop al campionato.

Nonostante il turco sembri essere il profilo di spessore individuato da Pioli per le sue esigenze, la trattativa potrebbe non decollare. Le ore passano, e il tempo del mercato volge alla sua fine.

Impostazioni privacy