Nuovo San Siro, attacco di Sala: coinvolto il Milan

Si ritorna a parlare della ristrutturazione dello stadio San Siro. Il Sindaco di Milano chiama in causa Milan e Inter.

Il Comune di Milano lotta per lo stadio San Siro: l’obiettivo è quello di creare un nuovo stadio senza abbandonare il primo. Bisogna però convincere Milan e Inter a non optare per la scelta di stadi di proprietà, il che non è semplice, vista soprattutto la mossa dei rossoneri che hanno già scelto San Donato come possibile opzione per uno stadio del club.

Proprio oggi, infatti, il sindaco di San Donato sarà coinvolto nel primo incontro ufficiale per stabilire il da farsi sul nuovo stadio di proprietà del club rossonero. D’altro canto, però, il Comune di Milano non demorde. Il primo cittadino di Milano, Beppe Sala, ha infatti parlato nuovamente della possibilità di ristrutturare San Siro. La “Scala del calcio”, infatti, è un tempio per i tifosi rossoneri e nerazzurri, e potrà essere riqualificato per permettere a Milan e Inter di continuare a giocare laddove la storia è iniziata. Il sindaco di Milano ci crede, anzi, non ha mai smesso di credere nel progetto del “nuovo San Siro”, e allo stesso tempo confida nella collaborazione con i due club.

Sala dialoga con Inter e Milan, poi il botta e risposta con Barbara Berlusconi

A margine della cerimonia di svelamento delle installazioni scenografiche dei Cerchi Olimpici e gli Agitos Paralimpici di Milano Cortina 2026, Beppe Sala ha così parlato della situazione San Siro.  Le parole del primo cittadino di Milano, riportate da ANSA: Vedremo Milan e Inter la settimana prossima, intanto li sto sentendo al telefono. Ovviamente la cosa, come abbiamo detto in commissione per loro, fondamentale è il poter fare i lavori senza allontanarsi da San Siro”.

“Il discorso San Siro non è mai stato chiuso, anche quando nessuno ci sperava e io continuavo a sperarci. Ecco, però a questo punto diventa una questione tecnica. Io non credo che le squadre abbiano negatività rispetto all’idea di rimanere. Però appunto, fossi il presidente di una delle due squadre a fronte del rischio di dover lasciare tre anni lo stadio direi di no”.

ristrutturazione San Siro (Ansa Spaziomilan.it)
San Siro, parla il sindaco Sala (Ansa – Spaziomilan.it)

Ma a frenare l’entusiasmo del sindaco ci pensa Barbara Berlusconi. La figlia dell’ex premier Silvio Berlusconi ha infatti giudicato il progetto del Comune di Milano generico e inverosimile, aggiungendo: “costa meno farne uno nuovo”.
La risposta tagliente del primo cittadino non tarda ad arrivare: Ma che ne sa Barbara Berlusconi? Tutti possono dire la loro ma che ne sa? Lasciamo lavorare chi sa lavorare e che non é detto che sia io. Nemmeno io posso essere in grado di fare una valutazione ma se adesso ognuno dice la sua. Ma dai!”. 

Impostazioni privacy