Milan, siparietto tra Pioli e Ibrahimovic: è successo dopo la partita

Aria di confronti e di tensioni in casa Milan, protagonisti Zlatan Ibrahimovic e Stefano Pioli che dopo la partita non hanno mancato di fare il punto della situazione. Lo svedese non conosce mezzi termini, ecco le parole.

Non c’è più una strada illuminata lungo il cammino del Milan in questa stagione. Ogni luce si è spenta col passare del tempo, lasciando spazio solo al rammarico di quello che si poteva fare e non si è fatto.

Gli errori di Stefano Pioli, la poca fame dei ragazzi, i tanti infortuni e un pizzico di sfortuna, ecco il cocktail maledetto della stagione rossonera. A fare da sfondo alla delusione europea, le sfide contro Inter e Juve, due avversari non banali, tutt’altro.

L’aria che tira è quella di una rivoluzione sempre più vicina e che i tifosi nei momenti di difficoltà come questo, non si sono mai mancati di invocare. L’ultima vera grande danza di Pioli sulla panchina di San Siro a rappresentare il Milan potrebbe quindi essere lunedì, in occasione del derby.

“Le tue quotazioni sono in calo”, durissimo Ibra nel post Roma-Milan

Non si è mai lasciato andare a troppi giri di parole e non lo fa nemmeno questa volta Zlatan Ibrahimovic che secondo il Corriere della Seraavrebbe avuto un confronto pacifico ma altrettanto sincero e sfacciato col tecnico rossonero a fine partita.

ibra parla a pioli del futuro
Zlatan Ibrahimovic nel post partita di Roma ha avuto un acceso confronto con Stefano Pioli. L’allenatore sembra vicino all’addio. (LAPRESSE) spaziomilan.it

Le indiscrezioni parlano di una frase molto fredda e dura da parte dell’ex 11 rossonero nei confronti di quello che per anni è stato anche il suo mister e che ora si potrebbe ritrovare a licenziare. Il rendimento stagionale non sembra aver soddisfatto una società che ha investito più di 100 milioni sul mercato e si ritrova a mani vuote senza alcun trofeo in bacheca.

Le priorità di Gerry Cardinale infatti, sono sempre state chiare. Voler riportare il Milan ai vertici d’Italia e d’Europa. Un’impresa sicuramente non semplice che richiede entrate più ampie e che possono aumentare anche grazie alla costruzione di un nuovo stadio, insieme alla giusta cura dell’immagine.

In vista della prossima stagione quindi, potrebbero aspettarci grosse novità sia nella costruzione della rosa che in panchina dove il rebus allenatore potrebbe farsi davvero interessante e misterioso. Non è sicuramente una notizia il fatto che il Milan sia rimasto colpito dal percorso di lavoro di Thiago Motta a Bologna ma anche dall’immagine che può suscitare una figura come quella di Antonio Conte.

Resterà quindi da capire durante queste settimane come si muoverà la società e che cambiamenti metterà in atto per tornare finalmente ad alzare qualche trofeo.

Impostazioni privacy