Milan-Cagliari, Pioli commenta le esclusioni dei top: l’ha detto in diretta

Milan-Cagliari è alle porte. Il clima di “San Siro” è quasi ostile per i rossoneri. Pioli ha cercato di gettare acqua sul fuoco nel pre partita. 

Difficile giocare in condizioni del genere. Con tante incognite, uno sciopero della gente rossonera che prosegue e con tutto contro, il Milan cerca di risollevarsi da una circostanza difficilissima da sostenere. Il Diavolo senza obiettivi particolari affronta il Cagliari in piena lotta per non retrocedere.

Per distendere un clima assai teso, i rossoneri devono ritornare alla vittoria per chiudere con onore il campionato che, a meno di ribaltoni, si concluderà con il secondo posto. Ci sarà tempo per i saluti con alcuni tenori e interpreti, ora bisogna tornare a marciare per blindare la posizione attuale e staccare il pass per la final four di Supercoppa.

I padroni di casa si presentano con un volto del tutto diverso. Tempo di esperimenti per Pioli.  Fuori quattro senatori come LeaoTheoCalabria Tomori, dentro ChukwuezeKaluluFlorenzi Thiaw. Una prova del 9 per alcuni interpreti che hanno giocato meno, che dovranno vedersela con una squadra che sta bene e che vuole allontanare il prima possibile la zona calda.

Milan-Cagliari, : le dichiarazioni nel pre partita

A pochi istanti dal fischio d’inizio dell’arbitro Sozza, ha cercato di predicare calma come di seguito ai microfoni di Sky, spiegando le scelte di formazione:

“C’è un po’ di tutto. Non vinciamo da sei partite. Chi ha giocato di più ha dato tanto e non è nel suo momento migliore, chi ha giocato meno forse ha più entusiasmo e ha più voglia. L’ultima gara l’abbiamo approcciata male ma ora abbiamo bisogno di fare bene.”

Pioli spiega l'esclusione dei titolari
Pioli dice la sua sullo sciopero della Curva Sud (LaPresse) – spaziomilan.it

Il tecnico ha riportato la reazione dei giocatori esclusi dall’undici iniziale:

“Sarebbero stati più contenti di giocare all’inizio ma saranno pronti per entrare a gara in corso.”

Altro giro, altro sciopero della Curva Sud. Una scelta che Pioli ha commentato come segue:

“Ciò che è stato creato negli ultimi anni è stato bellissimo. Dispiace per quello che sta succedendo, grazie a loro siamo stati già forti e siamo stati parte di una componente importante. Queste energie le abbiamo messe in campo. Cercheremo di fare bene, tra arrivare secondi e terzi c’è una bella differenza. Abbiamo la possibilità di conquistare il secondo posto, cercheremo di farlo i tifosi faranno quello che devono fare.”

Malgrado il Milan non abbia più nulla da dire a questo campionato, l’allenatore rossonero ha fissato l’obiettivo:

“L’obiettivo è tornare a vincere, è da tanto che non lo facciamo e abbiamo un’occasione contro una squadra che sta bene ed è motivata ma dobbiamo mettercela tutta per vincere e ne abbiamo le qualità.”

 

Impostazioni privacy