Milan, ultim’ora incredibile: l’ufficialità riguarda De Zerbi

Il Milan può tornare a pensare al profilo di De Zerbi per il post Pioli, il Brighton annuncia l’addio dell’allenatore.

L’esperienza di Stefano Pioli al Milan è in dirittura d’arrivo, il 26 maggio la stagione finirà e ci sarà solo spazio per pensare al futuro e il mister a quanto pare non fa più parte di quello che sarà il progetto rossonero che verrà. Ormai è già da un po’ che si pensa che Pioli lascerà il Milan anche se non è ancora arrivato nessuno avviso ufficiale da parte del club.

Nonostante tutto in queste settimane tantissimi sono stati i nomi accostati alla panchina milanista: Julen Lopetegui, Marc van Bommel, Sergio Conceicao, Paulo Fonseca e Thiago Motta, passando per il sogno della tifoseria: Antonio Conte. Tra tutti questi nomi però uno dei primissimi è stato quello di Roberto De Zerbi.

Il gioco proposto con il Brighton e le sue idee tattiche moderne è sempre piaciuto molto alla società, che infatti  si era interessato per capire la fattibilità dell’operazione. Pista che però non è mai stata veramente percorsa, con lo stesso allenatore che, intervistato da The Athletic, ha espresso la sua volontà di rimanere in Inghilterra alla guida del Brighton.

De Zerbi non è più l’allenatore del Brighton: il comunicato

Nel calcio però si sa tutto può cambiare in un attimo, se solo qualche ora fa l’allenatore aveva manifestato la voglia di restare nel club inglese, qualche minuto fa in seguito ad un incontro con la società, è arrivato il comunicato ufficiale: De Zerbi non è più l’allenatore del Brighton. Queste le parole: Il Brighton & Hove Albion ha confermato che l’allenatore Roberto De Zerbi lascerà il club dopo l’ultima partita della stagione di Premier League di domani contro il Manchester United”.

La notizia su De Zerbi è ufficiale
De Zerbi-Milan: arriva l’annuncio ufficiale (lapresse) spaziomilan.it

De Zerbi è arrivato al Brighton nel settembre 2022, dopo la partenza di Graham Potter per il Chelsea, ha ottenuto il miglior piazzamento nella massima serie del club nel 2022/23 e ha portato il club agli ottavi di finale di UEFA Europa League all’inizio di questa stagione. Risultati sicuramente molto positivi che hanno regalato entusiasmo al club e ai suoi tifosi.

Il tecnico ha dichiarato: “Sono molto triste di lasciare il Brighton, ma sono molto orgoglioso di ciò che i miei giocatori e il mio staff hanno ottenuto. Ho trascorso due anni intensi e stimolanti lavorando in Premier League, gareggiando in quattro competizioni importanti in questa stagione. Partire ora mi dà il tempo di prendermi una pausa prima di decidere i miei progetti futuri”.

Nessuno sbilanciamento da parte dell’allenatore anche se l’interesse da parte di diversi club non manca: Bayern Monaco, Manchester United e perché no anche lo stesso Milan potrebbe ritornare su di lui.

Impostazioni privacy