Milan, salta il colpo in attacco: doccia fredda per i tifosi

Il Milan lavora senza sosta sul mercato nonostante si complica il colpo in attacco. Di seguito sono riportati i motivi e le nuove piste

In casa Milan è presente aria di cambiamento in vista della prossima stagione, soprattutto in vista della panchina. Il nuovo tecnico, infatti, non è stato ancora ufficialmente annunciato, ma molto probabilmente sarà Paulo Fonseca.

La società rossonera, inoltre, lavora anche per il calciomercato sia in uscita che in entrata per puntare a ruoli specifici in modo tale da migliorare e rendere la squadra ancora più competitiva in vista delle prossime competizioni che dovrà affrontare per provare a tornare a vincere.

Il primo ruolo su cui la società del Diavolo dovrà lavorare è quello del centravanti soprattutto perché dovrà trovare il sostituto di Giroud dopo il suo addio.

Mercato Milan, si complica Zirkzee, nuove piste per l’attacco

Per l’attacco, il Milan aveva puntato gli occhi su Joshua Zirzkee, ma come riportato oggi dalla Gazzetta dello Sport, la strada per il giocatore del Bologna si complica. Di seguito spiegato il motivo e i possibili nomi per l’attacco della squadra rossonera.

Si complica la pista in attacco per il Milan
Joshua Zirkzee (LaPresse)- spaziomilan.it

Il Milan è tanto interessato a Zirzkee e ha pensato di liberarlo saldando i quaranta milioni del prezzo della clausola, tanto che la concorrenza della Premier League sembrava ormai superata grazie anche al calciatore classe 2001 che sembrava intenzionato a rimanere in Serie A. Purtroppo, però, sono arrivate delle sorprese non troppo piacevoli per la società rossonera.  Infatti, anche il Bayern Monaco è di nuovo in pista e inoltre, le commissioni dall’agente del giocatore sono troppo altre.

Per questo motivo c’è stata la frenata del Milan, dopo che si iniziava a vedere il traguardo. Il nuovo allenatore del Bayern Monaco, Vincent Kompany, vuole riportare il giocatore a Monaco. Kompany è già stato allenatore di Zirkzee due anni fa all’Anderlecht dove l’attaccante ha concluso con diciotto gol in quarantasette partite e inoltre il Bayern è il club dove l’attaccante è cresciuto e con cui ha debuttato in Champions. In più, in Germania tornerebbe con lo sconto. Infatti, tra Bayern e Bologna c’è un accorto che permette ai tedeschi di incassare il 40% della futura rivendita del giocatore. Quindi, per riportarlo in Baviera, basterebbero solo venticinque milioni.

Per non trovarsi impreparata, quindi, la società rossonera inizia ad orientarsi altrove e ha già individuato nuove piste.

La prima che è la più rapida è quella di Benjamin Sesko, classe 2003 e attaccante del RB Lipsia, che nell’ultima stagione ha realizzato diciotto gol. Sul giocatore è presente anche l’Arsenal che però non garantirebbe la titolarità, a differenza del Milan che gli darebbe anche la maglia numero nove.

Il secondo nome è Serhou Guirassy, classe 1996 e attaccante dello Stoccarda. In questa stagione ha totalizzato trenta gol. Il Milan ha ricevuto in sede gli agenti anche per dimostrare l’interesse concreto sul giocatore. La clausola del giocatore è di soli 17,5 milioni. Ottimo prezzo, ma bisogna considerare anche l’età dell’attaccante che non è un giovane da valorizzare.

Il terzo nome è quello di Santiago Gimenez, classe 2001 e giocatore del Feyernood. In questa stagione ha totalizzato ventitré gol in trenta partite in campionato. La cifra di ingaggio non scoraggia ed è di cinquanta milioni. Sul giocatore sono interessate però varie squadre.

Infine, il Milan non ha mai rinunciato all’idea di Jonathan David, giocatore del Lilla valutato intorno ai quaranta milioni e inoltre, Fonseca conosce benissimo l’allenatore in quanto lo ha allenato nelle ultime due stagioni in Francia. Ventisei gol nella scorsa stagione e anche in questa, infatti, il Milan non abbandona questa pista.

Impostazioni privacy