Panchina Milan, l’ex tecnico di Serie A svela: “Sono deluso”

C’è un ex tecnico della nostra Serie A rimasto deluso da una mancata chiamata. C’entra il Milan e tutta la sua delusione è stata mostrata.

La Serie A è giunta alla sua fine e sono stati molti i club che hanno optato per cambi di rotta importanti. Tante le panchine che sono “saltate”, tra questi troviamo la Lazio, la Juve, la Fiorentina e ovviamente il Milan. I rossoneri hanno salutato Stefano Pioli e ora c’è un valzer di nomi importante per il suo successore. Tutto portava a Paulo Fonseca ma il nome di Max Allegri nei giorni scorsi si è fatto parecchio spazio.

Non solo Allegri, tra gli allenatori italiani senza panchina troviamo adesso anche Maurizio Sarri. L’ex tecnico del Napoli ha fatto spazio a Tudor, alla Lazio, a stagione in corso e ora si trova senza una  panchina da poter occupare. Difatti tutti i club pronti a reclutare un nuovo tecnico sembrano non aver dato particolari apprezzamenti nei confronti di Sarri e le sue parole rilasciate a Sky Sport sono eloquenti verso certi club.

Sarri deluso dalla mancata chiamata di un club italiano

L’ex tecnico di Empoli, Napoli e Juve ha ammesso di essere deluso dalla mancata chiamata dei club di A in cerca di nuove guide nei suoi confronti. Le sue parole forse sono rivolte anche verso il Milan.

Sarri deluso di non essere stato chiamato da nessuna squadra
Sarri e la sua delusione – Lapresse – Spaziomilan.it

Non ha passato un’ottima stagione alla Lazio anche se ha portato a casa un buon risultato in Europa. Maurizio Sarri difatti ha dovuto cedere il posto a Tudor e ora, come tanti altri, si trova scoperto senza nessuna panchina da occupare.

Molti club in cerca di allenatore non l’hanno preso in considerazione e lui ha amesso, a Sky Sport, di essere deluso per questa cosa in particolare. Queste le sue parole:

Non nascondo che un paio di società che non mi hanno cercato mi hanno fatto rimanere un po’ deluso. Non dico che avrebbero dovuto prendermi, perché sono scelte delle società, però almeno ascoltarmi penso fosse dovuto. Non faccio nomi, ma sono due realtà che erano adatte a me.

Così Sarri risponde alla domanda dove all’interno era menzionato anche il Milan. Secondo lui forse il Diavolo poteva essere una buona scommessa ma il tecnico campano non è mai stato nell’orbita rossonera da quando Pioli è stato messo in dubbio. Dunque nessuna panchina per lui, ad ora, che dovrà aspettare altre occasioni e altri lidi magari anche fuori dall’Italia come avvenuto in passato.

Impostazioni privacy