"Eccessiva la squalifica a Ibra"

“Eccessiva la squalifica a Ibra”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Massimiliano Allegri non si fida della crisi rosanero in vista della gara col Palermo di domani sera: “I numeri dicono che a livello difensivo concedono qualcosa, ma le partite sono tutte diverse e in attacco non scherzano”. Pastore & C. sono tenuti in grande considerazione dal tecnico rossonero che, nonostante la diffida, non concederà un turno di riposo a Nesta. Il livornese nutre grande fiducia nella sua squadra: “Stiamo bene e al Barbera, se riusciremo a essere sereni e concentrati, faremo una grande prestazione”. Per quanto riguarda il margine sull’Inter: “Cinque punti sono molti e a nove giornate dalla fine non è male: siamo in testa da venti giornate, siamo la migliore difesa e siamo la squadra che ha perso di meno, insomma bisogna essere fiduciosi“.

Ottimista e con le idee chiare: “E’ più facile che schieri Seedorf come trequartista con Boateng che, anche se partirà dalla panchina, potrà essere determinante“. Confermati Flamini sulla mediana con Gattuso e Van Bommel, vera arma in più del 2011. Nonostante la nuova coppia atomica Pato e Cassano, l’assenza di Ibra è pesante: “Spero nel ricorso, la squalifica mi è sembrata eccessiva”. La conferenza stampa si conclude con una domanda sull’impresa di Champions dei cugini nerazzurri: “Per il calcio italiano è importante che le nostre squadre vadano avanti”. C’è tempo anche per un pronostico, non proprio a favore dell’Inter: “Credo, però, che il Chelsea abbia buone possibilità di arrivare in fondo“.

Chiusura sulle dichiarazioni di Nesta che accelera l’addio al calcio: “Sandro come gli altri ha tanto da dare ancora alla società e alla loro carriera. E’ prematuro pensare a certe cose, i giocatori del Milan vogliono continuare a giocare“. L’ex Cagliari ha poi continuato: “Stamattina ho scherzato con lui e la risposta relativa alla domanda di ieri sulla fine della sua carriera, è stata: “quasi finita”, non vuol dire che sia chiusa. E’ una cosa normale per un giocatore che ha 35 anni andare verso la parte finale del suo percorso in campo“. Addio rimandato?

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy