Juve: ecco chi torna dal prestito

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

La Juventus ha diversi giocatori che militano in prestito o in comproprietà in altre squadre, giocatori che la Juve ha “scartato” momentaneamente ma che possono diventare ottime pedine di scambio nel mercato o essere ceduti per fare cassa. Tanti di loro, potrebbero anche essere aggregati alla rosa estiva per tentare una rivalsa a Torino.

Vediamoli nel dettaglio:

Giovinco: La “formica atomica” sta facendo bene a Parma ed è ancora considerato un pezzo pregiato dalla Juve. Il Parma può riscattarlo per 3 milioni (ne ha il diritto), e sembra molto difficile che perda l’occasione. La Juve dovrà così rinunciare ad uno dei giovani più promettenti.

Lanzafame: In comproprietà col Palermo, ma prestato al Brescia. Il suo rendimento con le rondinelle è stato mediocre e il suo futuro lontano dalla Mole è molto probabile. In questo momento ha un valore di mercato tra i 3 e i 4 milioni.

Palladino: In comproprietà col Genoa e prestato al Parma. E’ molto probabile un suo passaggio temporaneo alla Juventus in estate, in attesa di essere inserito in qualche trattativa. Ha un valore di mercato tra i 7 e gli 8 milioni.

Almiron: In comproprietà col Bari, ma è molto probabile un suo ritorno vista la situazione di classifica dei biancorossi, che scenderanno in serie B. Il dubbio di Marotta: tenerlo come vice Aquilani, o inserirlo in qualche trattativa? Più probabile la seconda. Prezzo tra i 4 e i 5 milioni.

Tiago: In prestito all’Atletico che molto probabilmente non lo riscatterà. Tornerà alla Juventus, ma a Torino non ha mai dimostrato il suo valore. Ha 30 anni ed uno stipendio superiore ai 2 milioni. E’ legato alla Juve fino al 2012, ma è molto difficile venderlo. Il suo valore è circa 6-7 milioni di euro.

Amauri: In prestito secco al Parma, a giugno tornerà a Torino. Al Parma si è sbloccato segnando già alcune reti. Marotta apprezza, considerato che più goal fa più il suo valore si rialza. Non è nei piani futuri della Juve, ma non sarà difficile piazzarlo. Ha un valore inferiore ai 10 milioni.

Se si riuscissero a cedere tutti si potrebbe accumulare un buon tesoretto da reinvestire (circa 35 milioni di euro). A causa, però, della poca liquidità disponibile nel mercato, è probabile che vengano trovati altri accordi per prestito o comproprietà e che si riescano a cedere definitivamente soltanto un paio di giocatori.

La Juventus ha anche alcuni giovani interessanti in comproprietà o prestito in altre squadre, che possono essere riportati a Torino. Tra questi Camilleri (prestito), Giannetti (prestito), Buchel (prestito), Paolucci (comproprietà), Ekdal (comproprietà), Pasquato (prestito), Marrone (prestito), Immobile (prestito) e altri di minor valore. Le valutazioni su questi giovani verranno fatte dallo staff primavera, alcuni verranno inseriti in trattative, altri andranno in prestito per fare esperienza, alcuni potrebbero trovare anche spazio in prima squadra.

Sicuramente il mercato bianconero sarà influenzato dai riscatti, dalle cessioni e dalle altre trattative riguardanti questi giocatori, che dovrebbero essere definiti già nei prossimi due mesi. Marotta e collaboratori hanno molto lavoro da fare, per non farsi trovare impreparati quando sarà il momento di allestire la squadra che dovrebbe riportare la Juve ad alti livelli.

Tommaso Di Vincenzo

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook