Max e Adriano all'unisono: "Seedorf, resta"

Max e Adriano all’unisono: “Seedorf, resta”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Io e il presidente Berlusconi desideriamo che Seedorf rinnovi il contratto“. Parola di Adriano Galliani, amministratore delegato del Milan. “Spero di convincerlo – ha aggiunto –. Se rimarrà penseremo a un certo tipo di giocatore, altrimenti penseremo a qualcosa d’altro. Cassano? Spero e mi auguro che rimanga al Milan, lui non ci ha mai espresso il desiderio di andar via, e la società vuole confermarlo“.

Con Clarence – spiega, invece, Massimiliano Allegriparlerò in settimana, ma non è questione di garanzie tecniche. E’ un giocatore importante che ha fatto un gran finale di stagione. Credo rimarrà“. Sul mercato in generale: “Asamoah? Ha fatto una buona partita. Il Milan da domani dovrà valutare quali giocatori sono funzionali per cercare di raggiungerli e portarli a Milano“.

Sull’addio di Pirlo: “Andrea rimarrà nella storia di questo club. Però ci sono le esigenze della società e del giocatore stesso, per Andrea è stata una scelta importante, per la società lo stesso. La Juventus comunque ha fatto un grosso acquisto, a inizio stagione aveva fatto sempre bene, poi gli infortuni lo hanno condizionato“. Gli fa eco Galliani: “Lo ringrazio per quanto ha fatto qui da noi. Nove trofei in dieci anni. Penso però che da 32 anni in poi, tre anni di contratto sono tanti. Se avesse accettato un contratto più breve Andrea sarebbe rimasto con noi. Ci siamo lasciati in buonissimi rapporti. Sono dei contratti molto onerosi quelli triennali, e la società ha bisogno di fare i suoi conti. Da quest’anno faremo contratti solo annuali per chi ha abbondantemente superato i 30 anni“.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy