Chapeau Mathieu, Thiago è un dio