Dov’è finito Axel Witsel?

Doveva essere lui la famosa mezzala sinistra, Braida era andato anche a vedere la partita del Belgio e le trattative con lo Standard Liegi erano iniziate. Proprio la partita tra Belgio e Turchia fu il primo freno per la trattativa tra il Milan e Axel Witsel, la prestazione del giovane campione non fu certo delle migliori e il talento belga sbagliò un rigore all’ultimo minuto, un rigore che poteva valere la vittoria per il Belgio.

L’altro freno per la trattativa embrerebbero esser state le alte richieste dello Standard Liegi, 20 milioni di euro per il campioncino. Il Milan ha raffreddato molto la pista, in attesa di un calo del prezzo del cartellino e confidando nella voglia del giocatore di raggiungere Milanello, allo stesso tempo la società rossonera sta sondando, com’è arcinoto, altri giocatori.

Il talento di Axel non è messo in dubbio, un giocatore dalla classe sopraffina, quantità e qualità e anche con il vizio del gol: ben 32 in 146 partite con lo Standard Liegi. Il giocatore belga è ancora nella lista degli obiettivi di Galliani, non è più il primo della lista, ma un suo ingaggio non è comunque da escludere.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy