Inizia la settimana delle comproprietà

Inizia la settimana delle comproprietà

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

20110620-160246.jpg


Tanti nomi, tantissimi, e tante società immerse in una delle settimane più impegnative del calciomercato: quella delle comproprietà. Dal 19 al 24 Giugno tutti attenti ad osservare le mosse avversarie, tutti pronti a prendere al volo l’occasione e piazzare il colpo. Da Viviano a Floro Flores, da Astori a Parolo, da Kharja a Nagatomo. Tutti giocatori importante che le varie squadre aspettano per piazzare. A partire dalla Juventus che nella sua rosa ha ben 20 giocatori in comproprietà, dissipati fra i vari campionati. Fra questi 4 i casi più importanti da risolvere con maggiore priorità: Lanzafame, Almiron, Ekdal e Palladino. Quest’ultimo potrebbe essere l’unico a rientrare a Torino, pronto ad essere utilizzato come sostituto per le corsie esterne del 4-2-4 di Conte. Molto probabilmente la comproprietà del fantasista napoletano tra Juve e Parma sarà confermata, ma il giocatore dovrebbe lasciare l’Emilia per approdare sotto la ‘Mole’. Discorso diverso per Almiron ed Ekdal. L’argentino piace molto al Parma di Ghirardi, che in settimana dovrebbe acquistare la metà del suo cartellino per poi posizionarlo al centro del campo come sostituto di Dzemaili, ormai quasi ufficialmente un giocatore del Napoli. Il giovane svedese Ekdal, invece, dovrebbe restare a Bologna un altro anno, anche se, come per Palladino, la comproprietà va per essere confermata, visto che nessuna delle 2 parti sembra essere intenzionata a riscattare il giocatore. Giallo infine per Lanzafame. Richiestissimo dal Novara potrebbe trasferirsi ai lombardi, ma la forte stima di Antonio Conte nei suoi riguardi potrebbe trattenerlo nel caso dovesse saltare il rientro di Palladino.

Nicola Frega

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy