Franz: “Leonardo? Difficile non fischiarlo”

A cuore aperto. Franco Baresi, ex capitano e bandiera del Milan, si  racconta senza censure a Panorama, in un’intervista sul numero del 20 luglio di  cui La Gazzetta dello Sport ha pubblicato un’anticipazione. Baresi, 51 anni, spazia dal calcioscommesse  che lo fece precipitare in B col Milan nel 1980 a Calciopoli, dal Mondiale 1994  al Milan degli invincibili. Fino al calcio di oggi.

Alla domanda se Leonardo possa davvero considerarsi un “traditore”, Kaiser Franz risponde: “La scelta di mettersi sul mercato va  rispettata, perché è stato il Milan a lasciarlo a casa. Ma ha sbagliato quando  ha detto che l’Inter rappresentava il coronamento di un sogno. Di fronte a  questo faccio fatica a invitare i tifosi a non fischiarlo“.

L’erede morale di Baresi è Gattuso? “Gattuso è un ragazzo simpatico, ma spesso la partita lo prende troppo e s’infila in situazioni di cui si pente“. E allora chi ha raccolto l’eredità del milanista del secolo scorso? “Tra i giocatori in attività mi vengono in mente solo due  nomi: Javier Zanetti e Alessandro Del Piero“. Inchiniamoci, come sempre, di fronte a chi ha fatto forse più di tutti la storia del nostro Milan.
 

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy