Sei qui: Home » La settimana » Si gioca, in attesa del grande acquisto

Si gioca, in attesa del grande acquisto

Buona la prima… settimana. Già, perché è stata la settimana che ha visto l’esordio in campo del nuovo Milan 2011/2012, che mercoledì ha passeggiato, come prevedibile, sul campo della Solbiatese, sconfitta per 0-12. È ancora troppo prematuro, ovviamente, parlare di buon gioco, soprattutto a livello di squadra. Tuttavia, per quanto concerne i singoli, alcune note liete si possono evidenziare. L’ottima prestazione di Ibrahimovic, autore di gol e assist, l’immancabile centro dell’immortale SuperPippo Inzaghi, la buona condizione fisica di Cassano, i giovanissimi.

Buoni motivi per sorridere Allegri li ha, dunque. Paradossalmente anche dal mercato. Infatti, nonostante le molte voci susseguitesi nei giorni scorsi in merito a una possibile cessione di quote consistenti della società da parte del presidente Berlusconi o comunque di una campagna acquisti parecchio ridotta a causa del risarcimento che la Fininvest deve alla Cir nella cosiddetta vicenda del lodo Mondadori, il Milan è stato più volte accostato, nel corso di questa settimana, a importanti obiettivi di mercato.

Il nome più in voga è stato quello di Riccardo Montolivo. Il centrocampista della Fiorentina, infatti, è in contrasto con la tifoseria viola e la società, che gli ha tolto la fascia da capitano, e in cima alla sua lista dei desideri c’è senza dubbio il Diavolo. Il suo eventuale acquisto, è bene precisarlo, non dovrebbe andare ad escludere quello del famigerato “Mister X”, ma semplicemente rafforzerebbe il centrocampo in una delle posizioni lasciate scoperte dalle cessioni di Pirlo e Merkel. Il suo prezzo, inoltre, è molto più basso di quello che la società di via Turati ha intenzione di sborsare per l’acquisto della mezz’ala sinistra.

LEGGI ANCHE:  "De Ketelaere farà la differenza prima o poi!": l'allenatore difende il belga

Mezz’ala che, stando alle parole di Galliani, sarebbe stata identificata. Non possiamo ancora sapere di chi si tratta, ma nelle ultime ore si è fatto spazio prepotentemente il nome di Cesc Fabregas. L’asso dell’Arsenal e della nazionale spagnola è senza dubbio il più grande sogno dei tifosi rossoneri e probabilmente anche di Allegri e di tutta la società. È uno dei migliori al mondo nel suo ruolo e il giocatore che serve al Milan per colmare definitivamente il gap con le maggiori squadre europee che puntano alla prossima Champions League. Tuttavia, come tutti i grandi sogni, costa troppo. E il Barcellona, da anni sulle tracce del ventiquattrenne spagnolo, può, a differenza del Milan, permettersi un altro grande investimento dopo quello di Sanchez.

Bisogna, inoltre, considerare che l’Arsenal è impegnata nei preliminari di Champions. In quel caso, svanirebbe ogni sogno. A quel punto, il sostituto dovrebbe essere scontato: Bastian Schweinsteiger. Ma Galliani continua a non sbilanciarsi: “Mister X? Non lo so se arriverà, c’è tempo. Comunque è già stato identificato, sappiamo come muoverci”. Come diciamo da tempo, dunque, non ci resta che aspettare. Sperando che non sia troppo tardi stavolta. Nel frattempo, auguriamo “Buona settimana a tutti voi, popolo rossonero”.