La quiete dopo la tempesta

Sembrava andare tutto storto, sembrava andare tutto male, invece no. La squadra vecchia, lenta e senza idee ha ritrovato vittoria e 3 punti. Un primo piccolo passo avanti contro un piccolo Cesena, di un Milan contato ma generoso. Ancora un pò incerto e poco concreto, ma con il sorriso di Clarence Seedorf. Ci voleva!

Milan ancora vivo, pronto a ripartire e a sole due lunghezze dalla vetta, con una partitain più. Dato che serve per spiegare una situazione differente da quella raccontata nei giorni scorsi, di una squadra essenzialmente cotta e di un Allegri in bilico. Sciocchezze e falsità che hanno caricato il Diavolo, sciocchezze e falsità che fanno ridere. Rossoneri che hanno esattamente gli stessi punti dello scorso anno. Ricordando bene come andò poi a finire…

LEGGI ANCHE:  Sassuolo-Milan, le probabili scelte di Dionisi: dubbio in difesa!

Avanti così, con voglia e determinazione. Con un Abate super, un Cassano utile ed in salute ed un Seedorf tornato professore. Decisivo. Ora la Champions League, ancora con uomini contati e in emergenza ma con una vittoria in più, aspettando il vero Milan: quello bello, sicuro e vincente. Ma per ora va bene così.