L’esordio del Faraone

Ieri a Como c’è stato il tanto atteso esordio di Stephan El Sharaawy, il faraone colpisce un palo e sigla un assist.

El Sharaawy è stato uno dei migliori in campo, ha mostrato il suo talento in varie occasioni e ha fatto più volte applaudire i numerosi tifosi milanisti, bisogna anche dire che il test contro il Como non è stato uno dei più difficili però certi numeri bisogna sempre saperli fare.

Il Faraone in complesso ha fatto una buona prova, durata 65 minuti, nonostante l’ottima prova contro il Como Allegri non ha inserito El Sharaawy nella lista Champions, per lui se ne riparlerà a Gennaio come d’altronde SuperPippo Inzaghi.

LEGGI ANCHE:  "È un grandissimo giocatore": Ronaldinho stravede per un attaccante del Milan

Forse questa mossa di Allegri (e della società) di non inserirlo nella lista Champions può essere interpretata come una volontà di proteggerlo dalle eccessive pressioni, un diciottenne che debutta al Camp nou non si vede spesso.

Su di lui ci sono altissime aspettative e non tutti i giocatori giovani riescono sempre a soddisfarle, un esempio è Gilardino, il debutto a San Siro sarà molto più difficile della marcatura di molti difensori

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI