“Ritirato il ricorso per la squalifica a Boa”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

L’occasione era quella di un evento con lo sponsor Intesa-SanPaolo e Galliani ha colto l’occasione per chiarire alcuni dei temi più in voga in questi tempi. Il mercato prima di tutto: “Non è sicuro che arrivi qualcuno. Se qualcuno arriverà sarà comunque un giocatore che arrivera’ in prestito, è gradito che possa fare la Champions League – anche se, prosegue l’ad – piuttosto che niente meglio piuttosto, quindi andrebbe bene anche se fosse un giocatore disponibile solo per il campionato come è stato l’anno scorso per Cassano ed Emanuelson con cui abbiamo vinto lo scudetto”. Il nome di Marco Borriello è solo uno dei tanti e Galliani preferisce non escludere del tutto il suo nuovo approdo in rossonero: “Non credo che verrà ceduto in prestito, se cosi’ fosse sarebbe una possibilità, ma la vedo molto difficile”.

Su Boateng, squalificato per due giornate, una della quali già scontata contro il Catania: “Avevamo fatto ricorso contro la squalifica di due giornate a Boateng ma una volta tornato da Minsk ho visto le immagini, ho capito che aveva rivolto le offese all’assistente dell’arbitro e non a un giocatore della Roma, così ho deciso di ritirare l’appello”. L’ad rivela poi di avere avvisato i suoi per quanto riguarda le offese ad arbitri e assistenti: “ Ho mandato una lettera a tutti i giocatori spiegando che chiunque sarà ammonito o espulso per offese agli arbitri sarà punito con il massimo rigore possibile secondo il nuovo contratto collettivo”.

Ultimo parentesi su Ibra e la sua autobiografia: “Ibrahimovic è un giocatore straordinario, ha forza, tecnica e carisma, fa sempre cose importantissime. Egoisticamente posso dire meno male che ha litigato con Guardiola“. Prosegue poi in tono scherzoso: ” Ho capito la sua psicologia, magari la settimana prossima mi dà un cazzotto, ma finora le cose sono andate benissimo”.

 

 

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook