Ibra supremacy, Abate che ingenuità!

Ibra supremacy, Abate che ingenuità!


Abbiati 7Oggi il nostro portierone non sbaglia assolutamente nulla. Sicuro e sempre attento, compie una favolosa parata al 23′ su un colpo di testa pericoloso. Un altro paio di buoni interventi ad inizio ripresa e quasi quasi ci arriva sul rigore calciato da Bressan. Nel finale salva i suoi da una sconfitta che avrebbe avuto del clamoroso.

Abate 5.5Nel voto finale non si può non tener conto della grossa ingenuità che è costata la vittoria ai rossoneri. Compie un paio di grandissimi recuperi nel primo tempo e in velocità è praticamente impossibile superarlo. Davanti c’è sempre la sua corsa e la sua assistenza. Poi quell’inspiegabile black-out, in cui si fa anrìticipare troppo facilmente da Kontsevoi e ingenuamente lo spinge a terra.

Nesta 6.5Come spesso è accaduto in quest’inizio di stagione è il migliore di tutta la terza linea rossonera, fino a quando si fa male ed esce per un risentimento muscolare. Sempre attento e preciso nelle chiusure, a tratti addirittura insuperabile. Fino a quando è in campo da sicurezza a tutto il reparto ed è sempre in anticipo sul suo avversario di turno. Speriamo che non sia nulla di grave perchè questa squadra ha bisogno di questo Nesta.

Dal 67′  Bonera 5.5Entra a freddo per sostituire Nesta ed il clima rigido non lo aiuta. Male in un paio di appoggi sbagliati e in alcune indecisioni. Si lascia anticipare troppo facilmente e non da le giuste garanzie ad un reparto che nel finale balla troppo, anche se non è solo colpa sua)

Thiago Silva 6Anche oggi dimostra di non essere ancora al top. Nella prima frazione si fa anticipare troppo facilmente per ben due volte e concede due palle gol al Bate, mica il Barça. Bene quando spinge e si fa vedere in avanti e quando, con i suoi piedi sensibilissimi, da il là all’azione dei rossoneri. Grandissimo suggerimento per l’inserimento di Boateng al 76′, ma dietro ancora non è la solita roccia.

Taiwo 5.5Bene nel primo tempo, decisamente meno nella ripresa. Spinge tantissimo sulla sua fascia di competenza e mette anche alcune palle interessantissime nel mezzo. Dietro, però, mostra le sue solite incertezze ed amnesie in fase di copertura. Nel secondo tempo fa venire i brividi a tutti facendosi anticipare e lasciando un giocatore del Bate solo davanti ad Abbiati che ci mette una pezza. Nel finale va un paio di volte alla conclusione dimostrando di essere dotato di un gran tiro, ma forse quelle palle avrebbe dovuto metterle in mezzo.

Aquilani 7Ancora una prova molto positiva ed incoraggiante per quello che, partita dopo partita, sta diventando il vero e proprio regista di questa squadra. Molto bene soprattutto nel primo tempo, in cui riesce a dare quantità, qualità ed inserimenti. Molto lucido nei suggerimenti ai compagni e sempre pronto ad inserirsi e a cercare la conclusione. Si spegne un pò nella ripresa e lascia il posto a Seedorf anche per rifiatare un pò in vista di domenica e del Catania.

Dal 69′ Seedorf 6Al rientro dopo un mese il “Professore” ci mette poco per entrare in partita e dare il suo contributo in termini di qualità. Un paio di buone azioni, in cui nasconde la palla agli avversari e qualche buona giocata, ma in definitiva è poco incisivo per cambiare il risultato finale.)

Ambrosini 6.5Il capitano in più di qualche occasione sembra tornato il grande guerriero che tutti noi conosciamo. Si fa sentire con la sua corsa e la sua grinta e recupera una quantità industriale di palloni, mordendo le caviglie degli avversari. Rabbioso, da la scossa alla sua squadra da vero capitano dopo il pareggio del Bate. Un pò impreciso nei passaggi ed in qualche giocatà. In crescita.

Nocerino 6Si propone spesso e da il suo solito apporto alla squadra per corsa e quantità. Sbaglia poco e per gran parte del match fa il suo compitino senza cercare di strafare. Partita senza infamia e senza lode per lui dopo l’exploit di settimana scorsa.

Boateng 5.5Sbaglia troppo e corre spesso a vuoto il Prince rossonero. Da lui è lecito aspettarsi sempre di più, viste le straordinarie qualità fisiche e di corsa di cui dispone. Alterna alcune cose buone e spunti interessanti, ad errori davvero banali. Da una gran palla a Robinho al 39′ in occasione del palo e nella ripresa si inserisce e va alla conclusione in un paio di occasioni. Troppo poco per chi come il Boa, forse, ci ha abituati troppo bene.

Ibrahimovic 7 – Inizia subito a bombardare la porta bielorussa con tre bordate impressionani nei primi 20′. Al 22′ poi fa tutto lui. Recupera una gran palla, si ferma evitando di finire in fuorigioco e poi va a rifinire segnando un gran gol dopo l’assist di Binho. Rifinisce e continua a fornire assist a profusione per i suoi compagni, diventando il vero e proprio regista avanzato di questa squadra, oltre ad essere il magnifico finalizzatore che tutti conosciamo. Sempre pericoloso, si spegne un pò nella ripresa in cui da l’impressione di non svenarsi troppo e rifiatare un pò.

Robinho 5Finchè è in condizione e ce la fa, sembra essere il Robinho dell’anno scorso. Fantastico come utilità, corsa e sempre al servizio della squadra, inguardabile sotto porta. Si mangia un gol praticamente fatto al 39′, quando lanciato da Boateng, supera il portiere e non riesce ad inquadrare la porta da buonissima posizione. Ad inizio ripresa sbaglia un’altra facile occasione. Un gioiello l’assist per il gol di Ibra. Si spegne col passare dei minuti, dimostrando di non essere ancora al top e di pagare i quasi due mesi lontano dai campi di gioco.

Dall’83’ Ganz s.v.

Allegri 6Se la squadra pareggia una partita che doveva solo vincere e di cui era in netto controllo, non è certo colpa sua. Chi sbaglia troppi gol, alla fine paga e questa terribile legge del calcio oggi si è abbattuta impietosamente sulla sua squadra. La formazione messa in campo era più che azzeccata ed anche i cambi sono arrivati più per necessità, che per il tentativo di cambiare qualcosa. Davanti i giocatori, soprattutto in Champions, sono contati e forse l’unico suo errore è stato fatto in sede di definizione della lista per la competizione, dove, più che Inzaghi, forse El Shaarawy avrebbe fatto comodo.




Chi Siamo

Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Direttore editoriale "SpazioMilan.it": Christian Pradelli

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da AC Milan

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl