Mexes e Muntari da dimenticare, Maxi non basta

Mexes e Muntari da dimenticare, Maxi non basta

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

ABBIATI 6 – Il portiere rossonero effettua delle parate importanti, riesce a salvare il risultato sulle prime iniziative viola. Sul primo gol non ha colpe, sul secondo avrebbe potuto fare qualcosa di più ma la colpa della sconfitta non è assolutamente sua, la difesa non copre e Christian deve fare gli straordinari, purtroppo non sono bastati.

ABATE 5,5 – Meglio in attacco che in difesa, si propone e cerca il gol nell’assalto rossonero, non basta. Ignazio fa fatica a ritrovare la condizione pre-infortunio e il suo apporto in questo finale di stagione è importantissimo.

BONERA 6 – Daniele è il meno peggio della difesa rossonera, riesce per un tempo a bloccare le offensive viola. Durante il secondo tempo le gambe non reggono più e i risultati si vedono. Durante la prossima partita dovrà recuperare la condizione perché martedì c’è subito la partita contro il Chievo.

MEXES 4 – Troppo lezioso, si specchia in ogni movimento che fa, sbagliando la maggior parte. Il gol di Amauri nasce da una sua ennesima disattenzione, la mancanza di Nesta e Thiago Silva è pesante ma un giocatore del calibro di Philippe Mexes dovrebbe essere in grado di giocare contro una squadra come la Fiorentina che ultimamente non ha brillato per la sua freschezza offensiva.

ZAMBROTTA 5 – Le 35 primavere si sentono tutte, il terzino ha voglia di giocare e di correre ma le sue gambe sono di un parere contrario. Sulla fascia non riesce mai a fare la differenza, qualche cross buono c’è ma è davvero poca roba.

dal 84′ CASSANO S.V. – Unico lato positivo il suo ritorno.

AMBROSINI 5,5 – Il capitano cerca di dare un segnale alla squadra, corre combatte, a inizio partita prende un cartellino giallo che condiziona la sua gara, al 53′ esce per infortunio al suo posto Alberto Aquilani. Ambrosini ammonito salterà la prossima gara, peccato perché era in un buon momento di forma.

dal 53′ AQUILANI 5 – Alberto non riesce a dare la scossa che sperava Allegri, entra sull’1-1 ma non incide. In un centrocampo troppo statico i suoi pasaggi sono inefficaci, cicca clamorosamente una buona occasione e niente più.

NOCERINO 6 – Il solito Noce, per fortuna, la stanchezza la sente anche lui unico vero inamovibile della formazione rossonera, ma riesce a disputare una degna partita. Si concentra più sulla fase difensiva che su quella offensiva percependo le difficoltà della squadra nel mantere il vantaggio.

MUNTARI 4 – In questa partita non ne fa una giusta: tira quando deve passare, passa quando deve tirare, troppo nervoso e falloso. Il buono inizio dell’esperienza rossonera sembra solo un ricordo, una partita storta che neanche la sua voglia riesce a riaddrizzare.

EMANUELSON 4,5 – Inesistente. In questa partita la sua prestazione è nulla, non riesce a ripartire e nella fase difensiva non è incisivo, Allegri lo sostituisce al 62′ con Robinho, sperando in una scossa che però non avviene. Partita da dimenticare per Urby.

dal 62′ ROBINHO 5 – Allegri ha inserito il numero 70 per cercare di cambiare la partita ma Robinho non è riuscito nel suo compito. Il brasiliano ha effettuato qualche buon assist ma ha sbagliato troppo davanti alla porta, inserire in una situazione difficile non è mai facile ma avrebbe potuto fare di più.

MAXI LOPEZ 6,5 – La voglia di giocare è tanta e lo dimostra, sembra l’unico giocatore ad impegnarsi, corre tira e recupera palloni invano. Da una sua azione nasce il rigore dubbio che Ibrahimovic realliza, buona prestazione per Maxi che si sta meritando la fiducia di Allegri.

IBRAHIMOVIC 5 – Criticare Ibra è sempre difficile però in questa partita è doveroso. A parte il gol è inesistente, troppi tocchi di fino quando servirebbe la sua classica irruenza, sembra quasi svogliato e troppo lezioso, dopo l’ennesimo errore anche San Siro incomincia a fischiare.

ALLEGRI 5 – Le scelte erano obbligate ma una squadra così molle in campo non si era mai vista e la colpa è anche sua, avrebbe dovuto avere il coraggio di togliere Ibrahimovic per un altra punta invece che rischiara il tutto per tutto togliendo Zambrotta.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy