Sei qui: Home » News » Abbiati: “Crederci e non mollare adesso”. Prince: “Basta parlare dell’episodio di Muntari…”

Abbiati: “Crederci e non mollare adesso”. Prince: “Basta parlare dell’episodio di Muntari…”

Due dei giocatori più importanti di questo Milan sono sicuramente Christian Abbiati e Kevin Prince Boateng, entrambi hanno voluto rilasciare qualche dichiarazione pre derby. Il portiere parla del momento della stagione: “Noi dobbiamo pensare solo a vincere e fare più punti possibili e sperare in un passo falso della Juventus“, naturalmente ora come ora vincere non è importante ma basilare e anche vincere le ultime due partite potrebbe non bastare.

Bisogna sperare in un passo falso della Juventus ma ora è importante concentrarsi sul Derby, ecco le parole del numero 32: “L’Inter è un squadra unita, con il nuovo allenatore hanno fatto dei risultati importanti e sono risaliti in classifica e quindi temo la loro voglia di rivincita perché devono raggiungere l’obiettivo della Champions League“. Prince sottolinea la particolarità del derby di Milano, uno dei più sentiti del mondo: “Per il derby si è sempre carichi al 100%, lo è tutta la squadra perché è una partita bellissima per la città, ma anche per l’Italia e per tutto il mondo e noi vogliamo vincerla“.

LEGGI ANCHE:  Attento Milan, il tuo difensore piace ad un club di Serie A!

Continua il Boa: “Mi piacerebbe fare un gol, ma l’importante è portare a casa i tre punti. La Juve non ha una partita difficile, ma loro sanno che se sbagliano noi arriviamo. Potendo togliere un giocatore all’Inter direi Sneijder. E’ un grande giocatore e un amico. A proposito, devo chiamarlo per dirgli di prendere i biglietti per la mia fidanzata e i miei amici: più biglietti prende meglio è“.

Ma il discorso cade sempre su quel gol, quello di Muntari, a proposito di questo Kevin cerca di stemperare i toni: “Adesso non è giusto parlarne ancora; è il passato, anche se è stato un gol importantissimo perché ci avrebbe dato altri due punti. Però non è giusto parlarne ancora“. Abbiati ha anche un pensiero per il suo amico Gianluigi Buffon: “Di errori come il suo, io ne ho fatti a centinaia, dispiace perché è un amico, una grande persona e penso che sia il suo primo errore della stagione“. Da questi due giocatori ci aspettiamo un finale di stagione giocato alla grande.